Vicenza

439 Responses to Vicenza

  1. Andrea ha detto:

    Oggi contro il Modena serviva solo il risultato e non mi interessa il modo con cui è stato conseguito.Lo stesso discorso vale per le prossime tre rimanenti “battaglie”. Il gol all’ultimo respiro di Maiorino è stato metaforicamente come uno che viene acciuffato al volo qualche istante prima di cadere nel precipizio. Non si è fatto ancora niente e la situazione rimane drammatica, con un margine di errore prossimo allo zero. L’obiettivo è quello di fare un punto in più della Nocerina e di giocarci i playout contro il Livorno che vedo in netta difficoltà. Tutto questo sarà possibile se a Empoli si riuscirà a vincere (forse potrebbe bastare anche non perdere) in concomitanza con qualche risultato a noi favorevole dagli altri campi (nella nostra situazione siamo costretti purtroppo a sperere nelle digrazie altrui). Mi auguro che il risultato di oggi, unito alla sua carica (ho visto che ha preso a pugni la panchina) possano caricare come una molla la squadra!

  2. giorgio pivotti ha detto:

    Vicenza vs Modena 2 1: evitabili tutti i gol segnati.
    E’ bene ciò che finisce bene ma quanti rischi, quante apprensioni quando il Modena cambiava ritmo ed il Vicenza arrancava per stagli dietro dimostrando uno degli aspetti più critici della sua incapacità di tenere alto sul piano della corsa e della fisicità la dinamica del gioco nei confronti degli avversari anche alla portata; almeno questo era il commento non certo nuovo degli esperti in TVA che seguivano in diretta la partita.
    BASTA GOL evitabili che sono quelli che decidono le sorti, la permanenza o meno della squadra in B; lasciamo che siano gli altri, gli avversari di turno a prenderli come oggi il Modena con il primo causato dalla solita, imponderabile zona a scapito della marcatura individuale, a uomo ed il secondo per effetto del difensore giratosi sul tiro a rete; due regali per errori tattici difensivi che dovrebbero servire da lezione alla squadra biancorossa per non commetterli, per correggerli.
    Anche il Vicenza subisce un gol parimenti evitabile ancora, incredibile, per privilegiare l’attenzione sulla palla scordandosi della marcatura alle spalle, più la traversa per la stessa ragione.
    TREGUA alle polemiche perché non creano il clima ideale per remare tutti nella stessa direzione onde favorire, contribuire a rasserenare gli animi per centrare l’obiettivo non retrocessione.
    La breve descrizione dei 3 gol dice qualcosa a chi mi legge da tempo nel merito, poco a chi si è avvicinato al blog di mister Cagni come tifoso dopo il suo arrivo a Vicenza; per questo li descrivo un po’ più in dettaglio dopo aver visto il filmato della sintesi.
    Sul primo gol, Maiorino crossa al centro con due difensori che GIRANDOSI lasciano sfilare la palla per Brighenti che la sfiora, poi la tocca di ginocchio un difensore per Paolucci, rimesso in gioco da posizione irregolare, lasciato completamente solo a CAUSA della zona con l’attacco alla palla, per la linea ed il fuorigioco mancato.
    Sul secondo gol, come può Pisano da libero, lasciare, perdere Cellini davanti alla porta per seguire la traiettoria della palla, per attaccarla quando bisognava invece girare la testa, guardare, controllare l’entrata di Cellini e stringere preventivamente, chiudere subito la marcatura su di lui prima ancora che fosse colpita di testa da Stanco; occorre marcare a uomo in senso moderno.
    Sul terzo gol Maiorino tira in porta, non forte, lo affronta un difensore avversario che si oppone fisicamente facendosi passare la palla in arrivo sotto la gamba sbagliata, quella alta girata, commettendo l’errore di non rispettare la posizione frontale attiva.
    Questo tipo di dialettica tecnico tattica credo valga la pena di perseguire, sia importante per non incappare in sconfitte o pareggi prossimi; toccare altri argomenti che saranno anche interessanti non serve per mantenere in B il Vicenza dipendendo tutto dai gol presi e fatti.

    • attilio ha detto:

      Giorgio buon giorno,
      ti seguo da tempo, ed i tuoi appunti sono “oro colato”.
      Buon Dio, ma che ci vuole ad evitare tutti stì errori?
      La cosa che mi lascia sorpreso dalle tue analisi, è che sono ripetitivi e normalmente compiuti dagli stessi giocatori… pure i non giovani…
      Gigi, portatelo nello spogliatoio!!!
      complimenti!
      buona domenica

      • giorgio pivotti ha detto:

        Attilio, grazie, le tue parole mi danno soddisfazione e mi gratificano per il lavoro di studio fin qui svolto da anni, più di ogni altro giudizio espresso da addetti ai lavori, tecnici soprattutto, di più alto livello.
        Hai capito ed inquadrato il tutto nella maniera corretta per cui anch’io mi complimento con te visto che non sono molti per ragioni che ti lascio immaginare, chiusura nelle proprie convinzioni soprattutto, coloro che con la qualifica di allenatore sono disposti ad accettare e fare proprie le mie osservazioni sui gol evitabili.
        Se scrivo in questo blog, anche se la mia produzione letteraria in argomento spazia pure altrove comprese le due riviste del Settore Tecnico della Figc e dell’Aiac, è per uno scopo ben preciso, scambiare con mister Cagni e altri utenti i nostri punti di vista sui temi affrontati; questo già prima della sua chiamata al Vicenza e adesso per contribuire con i miei commenti a dare una mano se mi è permesso di dire, al mister e di riflesso naturalmente ai tifosi perché il Vicenza possa salvarsi.
        Basterebbe far vedere, visionare i miei video sui gol evitabili registrati ai giocatori del Vicenza che certi errori difensivi, quelli ripetitivi come hai giustamente sottolineato, dopo essere stati visti e spiegati verrebbero sicuramente eliminati; questo era possibile fare fin dall’arrivo di mister Cagni a Vicenza e vale per l’attuale momento del campionato pur considerando che la tensione, l’aspetto mentale possono sempre giocare brutti
        scherzi.

        • attilio ha detto:

          giorgio buon giorno
          Da quando, con l’avvento di Cagni, frequento il blog, leggo ed analizzo le situazioni che di volta in volta analizzi, non una che non la condivida…anche se magari io son meno lucido, sono tifoso del LANE e solo del LANE!!!!
          tornando alla “NOBILE PROVINCIALE” ora, solo con il “Cuore” ne usciremo!
          CUORE E CERVELLO!!!, AMMESSO CHE NE ABBIANO…..il CUORE oltre l’ostacolo, oltre TUTTO e TUTTI!
          complimenti ancora
          Buona settimana

    • Roby ha detto:

      Mi scusi sig. Pivotti le sue diasamine sulle situazioni difensive non fanno una grinza, specialmente nel Vicenza di quest’anno, che a commentarle è come sparare sulla croce rossa… Ma quello che non capisco sui gol evitabili è dove inizia il demerito di un difensore e la bravura dell’attaccante. Mi spiego meglio: è chiaro che dietro ad un gol c’è sempre un errore o di posizione o di mancato “taglio del difensore” o perchè non si è scalato, ma allora secondo la sua tesi tutte le partite dovrebbero finire 0-0, non trova? Anche i gol da trenta metri che si infila sul sette è evitabile perchè è stato sicuramente commesso un errore prima. Questo dicesi per una punizione dal limite. Il calcio lo si applica solo sul campo è de lì che viene smentita tutta la teoria dei libri. Non a caso il nostro mister Cagni lo ha detto chiaramente che nelle 6oo partite giocate da professionista non ha mai giocato 2 partite uguali, magari simili si ma uguali mai! Mi sembra emblematico questo esempio. Un ultima cosa, diamo un po di merito anche agli attacanti sul gol che se la mettono dentro magari non è sempre un errore del difensore ma magari anche uno bravo , come per esempio Inzaghi qualche anno fa che partiva sempre in linea dei difensori, sebbene erano schierati perfettamente, e che spesso la metteva dentro. Salve

  3. Paolo ha detto:

    Siamo ancora vivi, almeno in classifica, come squadra siamo alle solite degli ultimi mesi. Non sto qui ad elencare le solite lacune tattiche o prestazioni a corrente alternata di qulche singolo, vedi Gavazzi e Paolucci. Prendiamoci questa benedetta vittoria arrivata all’ultimo respiro e continuiamo a sperare. Mi piace sottolineare la prestazione di Pisano da centrale, secondo me il migliore in campo. Anche Pinardi entrato nel finale secondo me ha fatto molto bene e non capisco come mai non giochi di più visto che tecnicamente è il più dotato della squadra. Volevo interpellare il sig. Cagni che in maniera competente sulla fase difensiva e di calcio saprà darmi una risposta esaudiente. Ma secondo lei crossare dal fondo per gli attaccanti è una cosa difficile da fare o bisogna essere fuoriclasse per riuscirci? Anche oggi ho visto di quelle cose da far piangere. M i scusi lo sfogo ma non è possibile non calcolare la potenza della palla dalla fascia al centro area, ogni volta da Giani a Gavazzi Bariti e qualcun altro… Parliamo di professionisti che passano ore al giorno con il pallone. Che ne pensa? Grazie e non mollare resteremo in seri B

  4. attilio ha detto:

    mister,
    io le partite, come risultato, le vorrei tutte così….krkrkkkkkk!!
    cmq è già un 1/2 miracolo, ora bisogna proseguire e ,se “l’appettito vien mangiando”, spero che a stì fioi, ghe vegna fame!!!
    prosegui a testa alta, non guardare in faccia nessuno, però, poi i risultati son quelli che contano…. e nonostante tutto, semo in debito con la sorte…
    CUORE, E LOTTATARE ALL’ULTIMO SANGUE… E… FUORI I Cogl…ni, …!!!!
    Sì, quelli che non si adeguano!
    avanti con i miracoli….e con chi Ti segue!!! Non si sa mai?
    un GRANDE “in bocca al lupo” e,
    Forza LANE!

  5. marco de munari ha detto:

    siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii….. e una! Grazie Mister!!!

  6. Goldrake ha detto:

    Sig. Cagni, dopo questo polverone che è stato alzato a seguito del diverbio di sabato, ho ritenuto doveroso dirle la mia in questa sede. Non mi sono assolutamente sentito rappresentato, come tifoso del Vicenza, dal sig. Ferretto e non ho apprezzato il suo sentirsi rappresentante della tifoseria. Inoltre il forum e il sito che hanno preso le sue difese mi hanno sinceramente deluso.
    Condivido in pieno la tesi che in un momento del genere è importante lavorare e lasciare da parte le polemiche e pur ritenendo esagerata la Sua reazione ( i coltelli lasciamo in cucina per favore ) capisco la Sua irritazione.
    Le auguro buona fortuna per questa sua nuova entusiasmante sfida.

  7. Michele de Palazzi ha detto:

    Gigi, purtroppo sei stato richiamato troppo tardi. Secondo me non hai più lo spazio per farcela perché non ti è più concesso nessuno sbaglio. Grazie lo stesso !

    • Paolo C. ha detto:

      Ma finchè c’è vita c’è speranza!
      E’ comunque doveroso lottare fino alla fine del campionato. L’ultima partita giocata contro il Modena ha dimostrato che il cuore può giocare un ruolo importante, a volte decisivo.

  8. Alex Viero ha detto:

    Salve Mister.
    Sono convintissimo che lei e le squadra riuscirete a centrare la salvezza in queste 4+2 partite che mancano alla fine di questo tribolatissimo campionato dominato dalla confusione societaria piú assoluta, da enermi delusioni che hanno fatto allontanare molti tifosi dalla squadra e da determinati giornalisti che farebbero meglio dedicarsi di cronaca rosa invece che di sport. Forza Lane e forza Cagni.

  9. giorgio pivotti ha detto:

    Non mi piacciono tutte queste polemiche con tanto di resa dei conti a fine campionato, credo non giovino alla causa del Vicenza nella situazione attuale per non retrocedere, non contribuiscono certo alla salvezza, alimentano tensioni ed incomprensioni con ricadute sul calcio giocato del Vicenza che ha bisogno di ben altro, di parlare solo di tecnica e di tattica, delle cause dei gol presi e fatti; non è questa dialettica che serve al Vicenza per restare in B anzi ne complica il poco cammino che rimane per tentare di centrale l’obiettivo auspicato da tutti.

  10. mirco ha detto:

    Giusto Signor Ferretto qui ci vuole Entusiasmo….. 8 anni di salvezze all’ultima giornata e un ripescaggio, nessun progetto, nessun settore giovanile, nessuno competente, mai nessuna gioia. A me dispiace per lei Mister che sembra una persona vera e con carattere, ma doveva informarsi prima di venire qui perchè questo è lo specchio degli ultimi anni se non peggio (con i soliti 8 risultati utili consecutivi e poi solo umiliazioni). La gente a Vicenza è veramente stufa e le posso garantire che tanti (quelli che pensano sempre a questi colori) piuttosto che continuare con questa pseudo società sono contenti di fallire e ripartire con un progetto da qualsiasi serie e sono disposti ad aspettare anche anni per poter tornare nel calcio che conta. Tanto noi ci saremo sempre per la maglia e per la nostra città.
    Comunque Mister le auguro buona fortuna perchè non ho niente contro di lei, l’unica cosa che le posso rimproverare è di non essersi informato prima riguardo ai pagliacci che gestiscono questo scempio.
    1, 10, 1000 Ferretto

  11. Riccardo ha detto:

    Mi dispiace tanto ma io non mi sento rappresentato da Ferretto, che sarà anche obbiettivo e realista, ma quanto a disfattismo è il numero 1 !! Io seguo il Vicenza da anni è riesce sempre a trovare il pelo nell’uovo su qualsiasi argomento con quel tono di voce che pare gli sia morto il gatto…Mi ricordo che prima di Natale su TVA si esaltava anche lui sul bel momento del Lane, e diceva anche lui ” adesso i giocatori lottano e corrono”. E poi basta con sta domanda su cosa è successo nel periodo natalizio, anch’io mi sarei incaz….!!Potrebbe rispondersi da solo visto che dice che va ad Isola tutti i giorni. Ditemi cosa serve adesso a 4 giornate dalla fine queste domande che portano alla polemica, visto la recidività, quando servirebbe restare UNITI TUTTI quanti per cercare con quelle poche speranze che abbiamo di salvarci!! Forza MISTER io sono con lei ha pienamente ragione e se riuscirà nell ‘impresa voglio vedere quanti e chi saliranno sul carro!!! Salve

    • Michele villaverla ha detto:

      Allora primo queste domande servono visto che il Mister e’ ritornato e proprio perche’ mancano 4 giornate alla fine vorremmo sapere se ha capito i motivi che hanno portato a quei risultati ad inizio anno.Secondo Ferretto come tutti i tifosi fa benissimo ad esaltarsi se la squadra va bene,tu no invece??
      Terzo,sul fatto che sia pessimista vedremo alla fine dell’anno chi avra’ ragione ma ti ricordo che la cifra dei debiti del Lane l’ha scritta lui e non e’ mai stata smentita dalla societa’(eppure ti assicuro che dirigenti leggono su internet visto che sono partite querele da via Schio per commenti fatti su un forum di tifosi),i veri proprietari del Lane l’ha scritto lui chi sono,tu li sai per caso? Dai che sono curioso..almeno dimmi a chi appartiene il 95% del Vicenza Calcio.Sul fatto che dice che e’ tutti i giorni a Isola e tu non ci credi,da tifoso quale sei prenditi un ora al pomeriggio e fai un salto a Isola..lo troverai sempre!! Dobbiamo stare tutti uniti noi tifosi quando abbiamo un presidente che e’ scappato alla Schettino,dei giocatori che dopo una sconfitta si prendono il lusso di fare ironia ai tifosi,un allenatore che con tutti i tifosi collegati alla radio al posto di rispondere ad una domande se la prende con Ferretto per motivi personali???? Ah,siamo noi tifosi il problema di tutto perche’ non restiamo uniti e siamo pessimisti GUARDANDO LA REALTA’??? Penso non ci sia isogno di altri commenti al tuo post anche se di cose da aggiungere ne avrei troppe!! PS Mi sai dire come sono andati gli ultimi 8 anni? Come quest’anno forse? Guarda te che fatalita’..eh ma il problema e’ che Ferretto e i tifosi sono pessimisti.

      • Riccardo ha detto:

        Michele, dei tuoi commenti su miei post sinceramente non mi interessano ,punto. Stai un po più sereno che già in Italia abbiamo problemi più grossi qui stiamo solo parlando di calcio, non credi? Le tue domande che poni francamente non mi fanno cambiare idea su quello che penso della polemica tra Cagni e Ferretto., tutta la vita con Cagni. Ribadisco quello che ho detto ieri, non mi sento rappresentato da un giornalista, se tu non lo accetti sono problemi tuoi. RISPETTA le idee degli altri, il calcio è anche bello perchè ognuno lo vede a modo suo!! Forza Mister non molli che quà alla fine bisognerà allargare il carro…

  12. stefano ha detto:

    Caro Mister, torno a scrivere dopo tempo nel Suo blog, abbastanza nuseato da ciò che sta accadendo. Siccome penso che lei ci legga e siccome da tifoso ho ancora una flebile speranza di salvezza (almeno tramite i ripescaggi), Le scrivo di nuovo perchè ritengo che stia sbagliando per l’ennesima volta la lettura delle situazioni (a mio parere personale, ovviamente). Mesi fa Lei in sala stampa dichiarò di non comprendere il malessere della tifoseria nei confronti di questa società, in quanto il presidente a Lei pareva una persona squisita. A quel tempo ci inalberammo tutti ed io per primo le chiesi direttamente nel blog di avere rispetto per chi come noi convive con questa situazione penosa da un decennio. Lei mi rispose cortesemente che non aveva mai pensato di mancare di rispetto verso i tifosi. Apprezzai la Sua risposta ma La invitai a riflettere sulle sue sensazioni, perchè a mio avviso non rappresentavano fedelmente lo specchio della situazione. Penso che le modalità del Suo esonero abbiano confermato la validità della mia critica bonaria. Ora spero abbia capito che l’unico capitale di questa squadra sono i tifosi, che quindi non meritano di essere irrisi o sminuiti nelle loro esternazioni. Perchè il film di quest’anno, come Le dicevo, è lo stesso film degli ultimi dieci. Con gli stessi errori di recitazione e con gli stessi attori novelli che dall’alto del palcoscenico mostrano stupore verso l’atteggiamento dei tifosi, salvo poi risvegliarsi all’improvviso esonerati, disillusi e traditi. Ora devo confessarLe in tutta sincerità (come ho sempre fatto) che la diatriba con Ferretto dell’altro giorno è stata veramente patetica e stucchevole. Capisco le ragioni di chi come Lei ha dovuto subire critiche che le sembravano ingiuste, ma ciò non giustifica i toni. Le critiche in questo campionato sono legittime e nessun protagonista o stipendiato del Lanerossi può ritenersi esente da ciò, che si chiami Cassingena, Abbruscato o Cagni. Siete tutti responsabili, dal primo all’ultimo, ovviamente con gradazioni diverse. Il primo colpevole è certamente la persona che Lei considerava squisita. Poi a cascata vengono gli altri. Le chiedo pertanto la cortesia personale di spiegare. Di spiegare le cose, le situazioni, i motivi di certe scelte. Non meritiamo di sapere perchè i giocatori in campo sembrano un’armata brancaleone di zombi? Crollo fisico (da dicembre????)? Uscite notturne? Ripicca per premi salvezza richiesti ma non erogati? E’ ovvio che nel silenzio le ipotesi si sprecano ed anche le illazioni. Spiegare la propria verità aiuta a capire ed a neutralizzare le malignità. Aggredire l’unico giornalista che ha il coraggio di dare voce ai tifosi del Lane penso sia sbagliato. Capisco che sia più comodo avere a che fare con la corte di giornalisti accomodanti che vivono ale spalle del circo biancorosso, ma se Lei fosse un tifoso converrebbe con me che anche loro sono responsabili di ciò che è accaduto alla nostra gloriosa società. Almeno quanto chi questa società ha portato alla distruzione. Ferretto esce da questo coro di adulatori schiavi dei loro piccoli opportunismi e pur con tutti i suoi limiti lo apprezziamo come tifoso genuino e professionista capace. Le chiedo pertanto di tenerne da conto nelle prossime esternazioni, perchè lui è il tramite tra lei ed i Suoi unici interlocutori: i TIFOSI!!!!
    PS: Ho evitato volutamente qualsiasi accenno alla situazione del dott. Ragazzi, ma a campionato concluso attendo una sua precisa risposta in merito. Allora, speriamo, si potrà giocare a carte scoperte, nonostante il rinnovo…

    • gigi ha detto:

      Sono contento di questa tua disamina perchè vuol dire che sei veramente legato alla squadra. L’unica cosa che non ho mai fatto è criticare la tifoseria. Al tempo,su Cassingena,ho espresso quello che era la mia sensazione in quel momento senza mancare di rispetto a nessuno. Poi chiaramente ho cambiato idea ed è il motivo per cui sono tornato MOLTO ARRABBIATO. Potrò sbagliare anche i modi ma stai tranquillo che stò facendo tutto per il bene del Vicenza. Le mie strategie le spiegherò a fine campionato sperando in una salvezza miracolosa con l’aiuto di tutti

      • andrea ha detto:

        Buongiorno, a me piaciono sia cagni che ferretto. cerchiamo giustamente di remare dalla stessa parte. Se posso umilmente e incompetentemente dire la mia giriamo la giustissima domanda di ferretto (che spero comunque un giorno abbia una risposta). Anziche chiederci cosa ha provocato il calo (che probabilmente non c’è stato, sono questi i calciatori che abbiamo e che dobbiamo tenerci) chiaediamoci cosa li ha fatti resuscitare in quel magnifico periodo di novembre dicembre. Concentriamoci su questo e forse otterremo il miracolo N° 2

  13. luigi ha detto:

    Mister sono contento che sia lei che la squadra ( a parte Pinardi ) non lasciate interviste….è giusto che parlino i risultati ma soprattutto spero che fino a fine campionato non rilasci più interviste al sig. Ferretto ….ancora oggi sul sito del magicolane ha continuato ad attaccarla ….. .
    Io come tanti tifosi sto con lei….l’unico in grado di farci sollevare da questa brutta china che ci sta portando verso la lega Pro .

    • mirco ha detto:

      NO COMMENT. L’unica persona che dice le cose come stanno da un lustro. Per fortuna c’è chi informa i veri tifosi del Vicenza!

    • Michele villaverla ha detto:

      Luigi ma in tutti questi anni dove sei stato? In letargo? Vuoi che il Mister rilasci le interviste a una come la Mantovani che guarda le partite in salotto con Cassingena(parole sue) e quindi non andra’ mai a chiarire tutta la merda di questi 8 anni o vuoi che le rilasci a uno come Ferretto che e’ tifoso del Lane prima che giornalista,visto che ha si il tesserino ma supporta un sito(biancorossi.net) senza prendere una lira se non dai pochi sponsor e vuole sapere la VERITA’ di come stanno le cose come noi tutti che abbiamo il cuore biancorosso? No,spiegami perche’ se sei stato in letargo fino adesso,beh forse e’ meglio che anche se e’ arrivata la primavera ritorni nella tua tana dove sei stato in tutti questi 20 anni almeno!!

      • Raffaello Vicenza ha detto:

        Ricordo a chi contesta il signor Ferretto che oltre ad essere un gran tifoso è a detta di molti giornalisti berici il numero uno per conoscenza calcistica a Vicenza.
        Averne di Ferretto.
        Mister ma perchè dopo la partita di Pescara lei è andato sul personale con i giornalisti invece che scusarsi con i tifosi per l’umiliante sconfitta?
        Non poteva farlo privatamente ?
        Le ricordo che a Vicenza c’è una tifoseria che sa benissimo che la colpa di questa situazione non è certo sua ma della persona che ha dato le dimissioni dicendo che aveva a cuore le sorti del Vicenza….
        Se riuscirà nel miracolo della salvezza sarò il primo a complimentarmi ma il problema sta a monte bisogna cambiare la società subito.

        Saluti Raffaello

  14. manuel ha detto:

    Buongiorno Sig. Cagni; qualche giorno fa le scrissi, invitando a non far più giocare Paolucci, in quanto oltre che scarso, arrogante , strafottente e presuntuoso; ero convinto che una persona come lei lo avrebbe ripreso per la risposta irrisoria che ha dato alla Sig.ra Nicoli, dopo che mezz’ora prima anzichè calciare un rigore, aveva fatto un passaggio al portiere!!!! Ma sentendo come lei stesso si è rivolto a Ferretto in sala stampa, direi che forse è meglio non farle certe richieste!! Francamente avete un modo arrogante di rivolgervi alla gente biancorossa davvero arrogante, degni del miglior Cassingena. Persino Abbruscato alza i toni, dopo che son 4 mesi che definirlo disgustoso e ridicolo oltre che disonesto….mamma mia che squadra. Qui pensano tutti di essere Mourinho e Ibraimovic.
    Con la morte nel cuore dico che meritate tutti la Lega Pro, noi magari spariremo del tutto, ma piuttosto di vedere ancora Abbruscato, BACLET, PAOLUCCI, Bianco, Brighenti, Pisano, Giani, Augustyn, Tonucci, Paro ecc. ecc. meglio la serie D, almeno non c’è visibilità televisiva, e non siamo oggetto di sbeffeggiamenti continui da chi sa , con quanta passione e AMORE NOI SEGUIAMO IL LANE.
    In bocca al lupo a lei e ai baldanzosi giovani che allena per i Vs futuri ingaggi….

    • gigi ha detto:

      Io mi sono arrabbiato con Ferretto,e a fine campionato spiegherò il perchè,ma il sig. Ferretto non si è mai presentato come RAPPRESENTANTE dei tifosi ma come giornalista. Io le ritengo due cose diverse. Non esiste in nessuna società calcistica che i giornalisti rappresentino i tifosi.

      • marco marangoni ha detto:

        Mi scusi mister, ma il giornalista Corrado Ferretto stava lavorando per una radio in diretta per trasmettere i commenti della partita. Era collegato con tutti i tifosi del LANE in ascolto e la domanda che le ha posto è una questione che se ne parla da gennaio nell’ambiente biancorosso…forse non si aspettava la domanda ma ci stava eccome visto che è toranto ora in sella…
        Volevamo capire tutti, se in questi mesi, ha capito perchè la squadra è ferma fisicamente…se ci sono stati errori di
        preparazione al richiamo invernale, se è solo una questione mentale ecc…questa è la domanda. E non credo di offendere nessuno, anzi, magari anche lei ha capito delle cose e ora sa come affrontarle… tutto qua! nessuno è infallibile, io in primis, magari serve anche umiltà nel capire quando si è sbagliato e ripeto, lei martedì stava parlando con i tifosi del lanerossi vicenza! doveva a microfoni spenti chiarirsi con Ferretto se ne aveva necessità per magari un torto subito…

      • Andrea Ragazzi ha detto:

        Ferretto le ha detto testualmente: “Mister, faccia finta che io non ci sia e parli direttamente con i tifosi del Vicenza”.
        Non faccia insulto alla sua e (soprattutto) alla nostra intelligenza, signor Cagni, Corrado non ha mai sostenuto di essere il rappresentante dei tifosi biancorossi, ma di porre domande, da giornalista, alle quali loro sarebbero stati lieti di sentir rispondere.
        Con immutata simpatia.

        Andrea Ragazzi

      • Michele villaverla ha detto:

        Diciamo che il suo paragone Mister sa tanto di arrampicata sugli specchi..Ferretto fa da tramite con le sue domande ma le risposte che Lei da non le da a voce a Ferretto ma SOPRATTUTTO le da ai tantissimi tifosi collegati in radio o tv che la stanno ascoltando.
        E’ come dire che chiedono a Monti per radio o tv cosa bisogna fare per risollevare l’economia dell’Italia e che sbagli sono stati fatti in passato per essere arrivati a questo punto e Monti alza la voce e inizia a sbraitare contro giornalista senza rispondere alla domanda o dicendogli che e’ pessimista e che tutti gli italiani devono remare dalla stessa parte.(la domanda era un’altra pero’…).Per poi il giorno dopo dire eh ma il cronista si e’ presentato come giornalista, non come italiano che vuole sapere come e’ messo il suo Paese.
        Le sembra corretto un atteggiamento del genere nei confronti,in questo esempio,di tutti gli italiani che erano in ascolto in quel momento?
        La saluto e in bocca al lupo per quella che si puo’ definire un IMPRESA..se ci salvera’ le prometto che verro’ a complimentarmi di persona e le assicuro che vari episodi,se compira’ l’impresa,passeranno in secondo piano e io sono solo contento che lei prenda il premio salvezza perche’ vorra’ dire che siamo ancora in B l’anno prossimo..con un altra societa’ pero’ perche’ se no il calvario di questi 8 anni andra’ avanti finche’ certe persone(vedesi Cassingena e company) attorno all’osso vedranno ancora della carne.Quando sara’ rimasto solo l’osso allora o saremo in C o saremo falliti o tutti e 2 visto che ora come ora per noi la serie C vorra’ dire FALLIMENTO con questa societa’.
        Saluti,Michele

    • Michele villaverla ha detto:

      Diciamo che il suo paragone Mister sa tanto di arrampicata sugli specchi..Ferretto fa da tramite con le sue domande ma le risposte che Lei da non le da a voce a Ferretto ma SOPRATTUTTO le da ai tantissimi tifosi collegati in radio o tv che la stanno ascoltando.
      E’ come dire che chiedono a Monti per radio o tv cosa bisogna fare per risollevare l’economia dell’Italia e che sbagli sono stati fatti in passato per essere arrivati a questo punto e Monti alza la voce e inizia a sbraitare contro giornalista senza rispondere alla domanda o dicendogli che e’ pessimista e che tutti gli italiani devono remare dalla stessa parte.(la domanda era un’altra pero’…).Per poi il giorno dopo dire eh ma il cronista si e’ presentato come giornalista, non come italiano che vuole sapere come e’ messo il suo Paese.
      Le sembra corretto un atteggiamento del genere nei confronti,in questo esempio,di tutti gli italiani che erano in ascolto in quel momento?
      La saluto e in bocca al lupo per quella che si puo’ definire un IMPRESA..se ci salvera’ le prometto che verro’ a complimentarmi di persona e le assicuro che vari episodi,se compira’ l’impresa,passeranno in secondo piano e io sono solo contento che lei prenda il premio salvezza perche’ vorra’ dire che siamo ancora in B l’anno prossimo..con un altra societa’ pero’ perche’ se no il calvario di questi 8 anni andra’ avanti finche’ certe persone(vedesi Cassingena e company) attorno all’osso vedranno ancora della carne.Quando sara’ rimasto solo l’osso allora o saremo in C o saremo falliti o tutti e 2 visto che ora come ora per noi la serie C vorra’ dire FALLIMENTO con questa societa’.
      Saluti,Michele

  15. Francesco Botti ha detto:

    Buongiorno a tutti i tifosi del Vicenza.
    Siamo dei tifosi del Mister dai tempi del glorioso Piace che lui portò in serie A e da allora l’abbiamo seguito ovunque sui campi in giro per l’Italia. E’ indubbio che il forte carisma del Mister lo fa essere o amato o odiato anche perchè lui stesso è un Uomo senza mezze misure, ma pur sempre uomo e in quanto tale a volte sbaglia qualcosa. Secondo noi stavolta ha sbagliato i tempi per il suo sfogo (non i contenuti). In questo momento delicatissimo per la salvezza della squadra non avrebbe dovuto cadere nella provocazione della domanda-tormentone “Cosa è successo dopo la sosta natalizia?” Ma le accuse rivolte alla sua preparazione atletica come responso per il calo fisico espresse con arroganza da suoi pseudo colleghi (leggi il Sig. Somma) in una passata trasmissione di 90° minuto e subito condivise dai giornalisti vicentini, sono nefandezze difficili da sopportare. E prendendo come spunto il seppur condannabile gesto di reazione di Delio Rossi, succede che a volte si passa dalla parte del torto avendo la ragione dalla propria. Ma lì a Vicenza, non è mai venuto in mente a nessuno che forse il gruppo non è poi così speciale? E perchè certe domande non vengono fatte anche ai giocatori? Perchè il grande Abbruscato sbaglia goals che realizzerebbero anche degli esordienti? (E non ci riferiamo all’ultimo rigore sbagliato…)Se si sta cercando un capro espiatorio certo Mr. Cagni è il più confacente al caso, ma attenzione a sparare cazzate. Il cospicuo gruzzoletto richiesto dal Mister entrerà nelle sue tasche solo a salvezza ottenuta altrimenti rimarrà nelle casse della società e dato il grado di difficoltà dell’impresa ci sono buone speranze che non esca da via Schio.
    Comunque Forza Mister, noi siamo tranquilli…
    Elena e Francesco (PC)

    • Marco Marangoni ha detto:

      Forse da Piacenza non sai bene cosa succede in casa del LANE. Mister Cagni non è e non sarà il capro espiatorio! le colpe sono della società al 90%, dei giocatori (sono scarsi, ma chi li ha comprati?)5% e degli allenatori passati negli ultimi 8 anni di gestione Cassingena 5%.
      Quello che ho scritto ieri è sul comportamento teneto dal mister, avendo al suo ritorno avuto carta bianca e facendo fuori praticamente tutto lo staf, dirigenziale (ma per me, visto la loro incompetenza,nulla di grave) e soprattutto medico, senza dare spiegazioni e rispondendo in modo esagerato a cose che LA MAGGIOR PARTE DEI TIFOSI DEL LANEROSSI vorrebbe sapere!
      Io non sparo cazzate! poi se riuscirà nell’impresa, si guadagnerà quello che ha stipulato, perchè ha fatto benissimo a chiedere quelle cifre se poi dall’altra parte c’è l’incompetenza di accettarle!

  16. Marco Marangoni ha detto:

    Buona sera mister. Leggo ora con una nota che è stato allontanato il sig. dott. Ragazzi. Vorrei una spiegazione!
    e come me moltissimi altri TIFOSI DEL LANEROSSI!
    Il dot. Ragazzi, persona stimata, ottimo professionista, ha rimesso in piedi giocatori arrivati rotti (Andreolli,Sestu,ora Youssun Lo ecc..)
    Il settore medico era l’unica cosa funzionante di questa proprietà! Molti ex giocatori si rivolgono ancora a lui per la sua bravura e stima.
    Lei dice che bisogna remare tutti dalla stessa parte, ma per farlo servono chiarimenti quando si fanno queste rivoluzioni! Delegittimato Cristallini, Schwoch, il vice presidente e ora allontanato il medico sociale…
    non meritiamo spiegazioni? non le sembra uno scossone questo che merita un chiarimento ORA?
    Io sono e resto UN GRAN TIFOSO DEL LANE ma esigo chiarezza, trasparenza e sopprattutto RISPETTO.
    Lei deve chiedere scusa a TUTTI I TIFOSI DEL LANE in ascolto ieri alla radio, perchè in quel momento Corrado Ferretto rappresentava tutti NOI ed era una domanda legittima!
    Io mi sono sentito offeso e le assicuro che non sono solo…
    se ha un problema personale con Ferretto lo risolva in privato!
    il siparietto di ieri è stato proprio di cattivo gusto. Mi dispiace perchè da un allentore esperto come lei non me lo aspettavo.
    Spero che riesca nell’impresa sportiva e si renda conto che tutti noi meritiamo un trattamento diverso, da questa proprietà che è allo sbando e non in grado di gestire una squadra di calcio professionistico e da lei che ha il dovere di ABBASSARE I TONI E PORTARE RISPETTO!
    Remiamo tutti dalla stessa parte con però massima trasparenza!

    Marco Marangoni

  17. alberto ha detto:

    salve mister….bentornato…..sono sicuro che ci salverà….alla faccia di quei giornalisti o tifosi che sono già rassegnati….in bocca al lupo a lei e alla squadra

  18. Paolo ha detto:

    Ieri come previsto da tutti il nostro Vicenza ha subito una lezione di calcio dal mitico Zeman. Disicuro non era la parita di ieri dove potevamo portare a casa punti perchè comunque l’avevamo gia messa per persa e che comunque anche con Beghetto ci avrebbero preso a sassate!! Ora mi accorgo che anche un pareggio con la Nocerina sarebbe stato utile per salvarsi, la tenevamo a tre punti,ma tantè che adesso la salita o meglio la classifica è questa e purtroppo non dipende solo da noi. Continuare a criticare sugli errori dei singoli o dei reparti penso ormai serva a poco, a quattro giornate dalla fine, speriamo sei, quello che serva sia la TESTA dei giocatori. Se loro vogliono, sono convinti, si pongano l’obbiettivo personale,con l’esperienza di mister Cagni allora ci riusciremo TUTTI assieme altrimenti penso sia un impresa titanica. FORZA RAGAZZI FINO ALLA FINE

    • walter ha detto:

      salve mister,mi chiamo walter e da tre anni alleno una squadra di seconda categoria.ho visto la partita di ieri e devo dire che il risultato e’ esagerato fermo restando che il pescara ha meritato di vincere.volevo pero’ capire perche’ non ha riproposto lo stesso sistema dell’andata,433;quando ,secondo me,la partita fu giocata alla pari e il vicenza creo’ parecchie occasioni.problema di uomini(fuori 5 giocatori) o per la differente situazione psicofisica delle squadre?o per altri motivi tattici?certo di una sua risposta la ringrazio anticipatamente e in bocca al lupo ,walter

      • gigi ha detto:

        Era troppo il divario sia di organico che fisico. Non si possono fare paragoni con le due gare perchè in tempi e situazioni troppo diverse.

  19. giorgio pivotti ha detto:

    Sojuz, ho letto la tua interessante disamina passata e presente del Vicenza calcio giocato non da tifoso ma pur vicino alla squadra biancorossa con l’arrivo di mister Cagni, apprendendo cose che solo in parte conoscevo e non maniera cosi approfondita, escluso Guidolin mio concittadino.
    Pur considerando tutti questi discorsi soprattutto nel contesto attuale del Vicenza, per me contano i gol subiti e le loro cause che hanno fatto perdere partite e punti alla squadra negli anni scorsi e in questo campionato.
    Anche quando il Vicenza attraversava anni migliori che hai citato pur con un centrocampo ed un attacco che facevano egregiamente la loro parte perché non hai fatto riferimento ai gol allora presi dal Vicenza per colpa della zona e delle sue prerogative tattiche ben note? Ce ne sono stati e tanti anche se i gol segnati erano spesso pari o superiori a quelli subiti e la zona allora come adesso, ora forse un po’ meno, era di moda, il nuovo credo calcistico.
    In quello che hai riportato mi sono ritrovato in tre passaggi della tua analisi storica fino ai giorni nostri, a proposito dei gol evitabili e del marcamento a uomo o individuale come si usa dire oggi tutti riconducibili agli effetti ed ai rischi che la zona comporta determinando in negativo gioco e prestazione della squadra specie se l’organico a disposizione lascia a desiderare come l’attuale.
    1) Farias della Nocerina segna per colpa della zona applicata nella circostanza da Bianco e Tonucci; non era la prima volta che questo succedeva in difesa quindi bisogna dirlo puntando il dito su tale sistema difensivo che vorrebbe fermare l’uomo virtualmente e non secondo i principi della marcatura a uomo, quella moderna non di vecchia data che sappiamo (Difesa Elastica con controllo visivo attivo).
    2) Baresi è stato un interprete principe della zona causando però tanti gol evitabili con errori tattici difensivi per essere andato sul pallone, sul portatore o restando in linea per far scattare il fuorigioco, A SCAPITO DELLA MARCATURA, che a suo tempo gli addetti ai lavori non hanno né rilevato adeguatamente né tanto meno saputo individuare risalendo ai motivi autentici di questi suoi sbagli difensivi ovvero la non marcatura dell’attaccante; allora chiamare in causa la zona era impensabile, quasi un tabù.
    Quanto alla marcatura a uomo moderna nel settore giovanile dilettanti, mi risulta che essa sia praticata anche se per necessità più che per scelta convinta di sistema da parte degli allenatori, perché mancando i guardialinee, con il solo arbitro il rischio di non fischiare un fuorigioco anche netto è alto e quindi si corre ai ripari giocando con la marcatura individuale.
    Improponibile ma a mio avviso percorribile e fattibile invece, continuare a giocare a uomo anche quando si passa di categoria specie dai dilettanti ai professionisti per il semplice fatto che gli allenatori di A, di B e di C s’intestardiscono a voler applicare la zona come fan tutti con squadre più o meno forti restando queste ultime, Vicenza compreso, le più penalizzate per le conseguenze che ne derivano, ultime i 6 gol del Pescara.
    Pertanto vale quanto da me riportato nel precedente commento sulla marcatura individuale, a uomo, se si vuole lasciare acceso il lumicino di speranza di salvezza del Vicenza giocando almeno i playout o peggiore delle ipotesi finire il campionato a testa alta che è già tanto.

  20. Giuliano ha detto:

    Mr. Cagni, non si arrenda! In un giorno e mezzo non poteva fare miracoli e il Pescara non era certo l’avversario contro cui il Vicenza attuale poteva cercare il risultato pieno. Ma ci sono ancora 12 punti a disposizione contro squadre più alla portata. Io, nonostante tutto, voglio credere ancora nella salvezza e spero che, con il suo aiuto, lo credano anche i ragazzi sabato prossimo. Quel Lane che in autunno rimontava due gol al Bari e vinceva in dieci uomini contro l’Albino non può essere svanito nel nulla…Giuliano

  21. manuel ha detto:

    Per favore sig. Cagni, sabato mandi quel branco di debosciati che allena sotto la curva finita la partita, come succedeva durante la sua gestione qualunque fosse il risultato. Poi le chiedo di non riproporci più PAOLUCCI, un montato che si prende gioco di una tifoseria e di una società gloriosa come la nostra, dicendo in modo ironico che a pescara si va “IN PULMANN”!!! Questi fenomeni da lega pro seconda divisione, maleducati, arroganti e presuntuosi noi non li vogliamo più vedere. Che tristezza essere ridotti così, io abito a Verona, ed ho il terrore di andare al lavoro domattina!!!
    Per favore mister, dica da parte di tutti noi al sig. Paolucci di vergognarsi, perché il Lane non merita certi pagliacci.

    • Andrea ha detto:

      Sottoscrivo in pieno! Si è permesso questo tipo di ironia da quattro soldi, dopo aver sbagliato il rigore e dopo una prestazione sua e della squadra degna di una partita tra scapoli e ammogliati. Ma cosa ti vuoi aspettare da uno che, subito dopo il rigore sbagliato ha avuto come massima preoccupazione quella di sistemarsi il ciuffo!

  22. giorgio pivotti ha detto:

    Brutta sconfitta del Vicenza.
    A parte le critiche mosse dai tifosi alla società, ai giocatori, agli allenatori tutte fondate e condivisibili perché provengono da chi dire ha nel cuore la squadra biancorossa non rispecchia in pieno l’attaccamento e la fede nei colori del Vicenza che sono valori ancor più radicati in loro, adesso date le circostanze, lo vado sostenendo da tempo, occorre parlare di tattica e di sistema difensivo per non continuare come contro il Pescara a perdere anche di brutto prendendo gol evitabili.
    IN DIFEASA BISOGNARE GIOCARE, MARCARE A UOMO, IN SENSO MODERNO, ELASTICO, ABBANDONARE LA ZONA CHE CON LA LINEA ED IL FUORIGIOCO PER NON PARLARE DI MARCATURE INDIVIDUALI INESISTENTI E’ STATA LA CAUSA PRINCIPALE DEL TRACOLLO ODIERNO.
    La squadra è scarsa come si dice, proviamo allora un’ultima chance tattica in difesa, affrontiamo le partite che rimangono marcando stretto, da vicino SOPRATTUTTO IN AREA DI RIGORE, ognuno dei difensori biancorossi il proprio attaccante avversario di competenza senza se e senza ma, con il libero dietro.
    Per il resto, in fase offensiva, bisogna sperare solo nella Provvidenza però intanto assicuriamoci le spalle, salviamo il salvabile ovvero vendere cara la palla sul piano difensivo, altro che giocarsela a viso aperto.
    Credevo già da oggi di vedere un Vicenza con i difensori che soffiano sul collo o mordono le calcagna agli avversari, così non è stato e la delusione è tanta.
    Se fossi l’allenatore del Vicenza non esiterei un attimo a mettere in atto il mio pensiero tattico specie adesso che la situazione si va facendo veramente fuori controllo.
    A meno che non si voglia spegnere a priori anche questo tenue lumicino di speranza che rimane per non retrocedere insistendo a giocare a zona e quindi continuando a prendere gol evitabili.

  23. Sojuz ha detto:

    Sto vedendo la partita, così tanto per farmi del male. A me la situazione pare semplicissima, nella sua drammaticità sportiva. Per i giocatori in campo vestiti (giustamente) di nero, a parte Pinardi (forse), Botta (forse), Maiorino (forse) e Rigoni (forse, e che comunque è già uscito)… il pallone è chiaramente un attrezzo estraneo. Non solo. Per molti di loro addirittura è il proprio corpo ad esser un qualcosa di estraneo, vista l’assoluta scoordinazione dei loro movimenti, specie quando devono prendere una decisione in fretta. Ma tutta la rosa è così. Togliamo per puro spirito cristiano Abbruscato, ma il resto è un gruppo di ragazzi che saranno bravissimi, che si impegneranno tantissimo, che daranno tutto (non faccio ironia, sia chiaro!) ma che hanno chiaramente sbagliato sport. Può darsi che qualcuno di essi, messo in un altro contesto, possa fare un domani la sua parte in mezzo ad altri 10 compagni più bravi, ma il problema è che su delle rose del Lane (ogni stagione nutritissime), da anni anni ed anni quelli “passabili” si contano ogni volta sulla punta delle dita di una sola mano. Quest’anno c’erano anche Rossi e Misuraca… ma sono stati dati via a gennaio. Di difensori passabili invece non se ne parla da anni, anzi, da lustri: basti pensare ai vari Fissore, Guastalvino, Faisca, Rivalta, Ferri, Minieri o l’allucinante Paganin di fine carriera… tutti incredibilmente adeguati allo standard degli odierni Bastrini, Giani, Tonucci, Bianco, Pisano, Brighenti, Zanchi, Martinelli (l’unico, quest’ultimo, che forse potrebbe esser tenuto come riserva in una rosa decente)…

    Per la cronaca… Pisano ha appena fatto un meraviglioso autogol senza pressione… come volevasi dimostrare…

    Così, da anni, senza avere almeno una difesa idonea alla serie B, succede che quando fisicamente quasi tutti stanno bene (specie i centrocampisti) e sono convinti di mettere in pratica un minimo di pressing che richieda un qualsiasi allenatore (che in linea di massima sanno tutti il fatto loro), che si chiami Gregucci, Maran, Baldini, Cagni, Beghetto o… Guardiola, ecco che ci si può cavare qualche soddisfazione estemporanea come a Genova all’andata, in quanto, perlomeno, si toglie all’avversario la possibilità di creare 20 opportunità di pericolo e gliene si lascia solo 3 o 4, e magari su quelle ci mette una pezza il portiere…

    (Non come in questo caso, visto che abbiamo appena preso il quarto gol con un uno contro quattro…)

    Ma guardando questo Vicenza, da anni, si capisce perchè non abbiamo mai nemmeno lontanamente rischiato di lottare per salire di categoria neanche quando davanti avevamo gente del calibro di Schwoch, Margiotta, Jeda, Semioli, Zanchetta, Zampagna, Sestu…
    E io ogni anno mi aspetto un allenatore che metta davanti agli occhi di questi poveri ragazzi un dato di fatto e che dica chi può giocare a calcio in serie B e chi invece è meglio che scenda di categoria. Di molte categorie.

    Via tutti, da Abbruscato a Zanchi e ricominciamo da 4 difensori come si deve pigliati in terza serie. Peggio di questi proprio non potranno fare.

    Ragazzi… sono 5 a questo punto.
    Meglio chiuderla qui. Adieu.

    • Riccardo ha detto:

      Sono d’accordo con te Sojuz sulle scandalose cessioni di Rossi e Misuraca , perlomeno questi due un pò di qualità, per non dire tanta ce l’avevano. Sopratutto pensando a chi è arrivato al loro posto… Bianco ed un altro portiere, già perchè ci mancava… Non sono d’ accordo sul fatto, qundo dici che sono anni che non vediamo difensori passabili. T i faccio tre nomi su tutti che adesso giocano in squadre più attrezzate di noi, che sono: Pesoli, gioca a Siena, Volta nella Samp, e Schiavi nel Padova. Direi che averli adesso sarebbe un lusso ma siccome in via schio vogliono l’uovo e anche la gallina, meglio vendere per fare cassa di gestione boh! cosi dicono almeno. Vedi che comunque anche noi se vogliamo riusciamo a prendere buoni giocatori, il problema secondo me è un’altro. In questi 8 anni di gestione Cassingena abbiamo cambiato se non ricordo male 9 allenatori, che non sono pochi. E cco tu dimmi che progettazione è questa? Un’ ultima cosa per fare un esempio sui difensori scarsi,l’ anno scorso la Juve aveva gli stessi giocatori di quest’anno in difesa e sappiamo gol che aveva subito. Risultato oggi è la migliore difesa della serie A, come lo spieghi? Il fatto è che il calcio non è una scienza ed è per questo forse che lo si ama cosi tanto

      • Sojuz ha detto:

        Non vorrei occupare tanto spazio sulle pagine personali del Sig. Cagni con troppi filosofeggiamenti personali, ma ho deciso di risponderti e spero mi si perdonerà. Se posso esser d’accordo con le qualità di Volta (tra l’altro tenuto solo per una stagione, come Schiavi, che a Padova comunque non credo giochi molto) soprassiedo su Pesoli, che pur incensato da Sannino nella sua stagione a Varese, e che bene dicono abbia fatto anche a Cittadella, aveva appunto altri personaggi a fianco: come dicevo, su undici che giocano, uno mediocre si cela meglio di otto mediocri…
        E comunque questi tre che dici tu, ti risulta abbiano giocato assieme? O che lo abbiano fatto almeno due di loro? Io ne vorrei quattro: mica le cose funzionano come nel Fantacalcio, che ti compri Messi o Cristiano Ronaldo davanti e sei a posto anche se dietro hai Comunardo Niccolai (citato per sdrammatizzare, lui e le sue fantasmagoriche autoreti cagliaritane).

        L’anno scorso tutti ce l’avevano con Maran. Maran appena andato via da Vicenza probabilmente farà i playoff col Varese (e senza Pesoli, mentre vai a vedere la meraviglia di rinvio-assist dello stesso Pesoli in Inter-Siena che ha causato il gol di Milito, che così riequilibriamo i valori). Non c’è voluto un “progetto-Varese” dedicato a Maran. Nessun dubbio a riguardo? Noi in precampionato ricordo che abbiamo perso dal Bassano, che è ultimo in LegaPro… Il Varese è una buona squadra, il Vicenza no. E i guai degli ultimi anni nascono, secondo me, soprattutto dalla difesa che, da che mondo è mondo, è il reparto su cui si inizia a costruire una squadra decente.

        Tu poi sposti il tiro sulla Juve… confrontando tra quest’anno e l’anno scorso. A parte il fatto che non so quanto omologhi siano i suoi due reparti arretrati fra 2011 e 2012, ma ti pare un paragone calzante? Potrei dirti che la Juve quest’anno attacca meglio e quindi subisce meno, ma non è che l’anno scorso corresse il rischio di retrocedere! Quest’anno in mezzo al campo ha Pirlo al posto di quella ciofeca di Felipe Melo, e oltretutto, forse grazie al campo nuovo, non ha avuto quella marea di infortuni dell’anno scorso. Comunque guarda, lì ai vertici della serie A è un altro mondo, lascia stare. Parlami di Novara, Cesena, Atalanta, Lecce… ma non della Juve, che mi viene l’orticaria a sentir parlare delle sette sorelle, dei loro miliardi, dei loro stranieri e della loro volontà di giocare solo la Champions League.

        Tornando ai difensori nostrani, anche Di Cesare a me piaceva, e guarda caso il miglior Vicenza è stato quello del girone d’andata (anzi, della seconda metà del girone d’andata) del primo anno completo di Gregucci: quel Vicenza giocava benino, guarda caso con Volta e Di Cesare centrali e in mezzo al campo Bernardini in regia e Botta e Bottone che correvano come pazzi… Poi Di Cesare l’hanno rotto a Trieste, Bernardini s’è rotto a Piacenza, e appena Botta e Bottone inevitabilmene son calati siamo tornati al solito andazzo…

        In ogni caso altri elementi sufficienti del reparto arretrato ce ne sono stati nel Lane, che malaccio non erano. Ad esempio Tamburini, o Brivio che gioca a Lecce (che retrocede). Abbiamo anche avuto Maggio… ma era giovane, lo facevano giocare poco e poi… l’hanno venduto! E la grinta di Raimondi? Gregucci se l’è inventato terzino perchè… terzini non ne avevamo!
        Ma non sono in ogni caso i Tamburini, i Raimondi e i Maggio i difensori che servono al Vicenza attuale. Ma te li ricordi i difensori centrali di quando abbiamo avuto una squadra equilibrata? Mazzeni, Mascheroni, Bertozzi, Praticò, Lopez, Belotti, Stovini… Non dirmi che i tempi sono cambiati, perchè non è vero. Questi erano difensori che sapevano difendere già dalla serie C1 (e conoscendo il mestiere, perbacco!), ed infatti quando si è passati alla zona con Ulivieri prima e Guidolin poi ecco che i ragazzi hanno fatto il salto di qualità, passando a marcare con profitto anche Zidane e Batistuta piuttosto che i precedenti Rastelli o Insanguine. Che salto di qualità vuoi far fare a questi (già presenti addirittura in serie A o B per non so quali meriti… e infatti le altre squadre li hanno dati via), che serviti da un compagno, ci mettono mezz’ora a stoppare la palla, a coordinarsi, e che, quando non se la sentono di fare un passaggio (che risulterà, nel caso, comunque o lento, o impreciso, o entrambe le cose) hanno pure la pretesa di azzardare dei dribbling vicino alla propria area (!) per liberarsi di un attaccante che porta loro un po’ di pressing? Le loro opzioni, nell’impaccio più totale, sono: A) Se va bene, e non inciampano sul pallone, riescono con un lancio lungo a trovare una touche a metà campo B) Provocano una utilissima rimessa laterale in zona difensiva, magari per gli altri C) Perdono palla e consentono un’occasione ghiotta agli avanti avversari (vedersi ad esempio la partita di Bastrini in Juve Stabia-Vicenza, in cui non c’entrava un fico secco il fatto che mister Cagni non avesse schierato Abbruscato… è che i nostri, una volta in possesso di palla… la perdevano subito anche senza esser pressati! Dai e dai… abbiamo preso gol. E guardatevi anche Vicenza-Torino dell’andata, che tutti hanno indicato come bella prestazione del Vicenza di Baldini… Contate gli errori nei passaggi e nelle palle perse senza pressione avversaria, poi venitemi a riferire. C’entra il cambio di allenatori o di moduli, in questi errori?).
        Poi lasciamo perdere il modo che hanno i nostri di tenersi gli uomini… aiuto! Bianco e Tonucci che guardano quello della Nocerina che gli passa in mezzo prendendo addirittura la rincorsa su un passaggio telefonatissimo di un centrocampista… Non so… per te sono difensori? Io capisco il “colpo de baùcco” una volta (Padova-Vicenza, palla nostra, persa stupidamente, e gol di Cacia nel recupero), magari due (Vicenza-Pescara, palla nostra, persa stupidamente, e gol di Soddimo)… ma questi, sotto pressione, sbagliano con la frequenza dei MegaHertz di RadioMaria!
        Io non so. Si sentissero un po’ meno Franco Baresi e facessero un po’ più di palleggi contro il muro e di marcamenti a uomo come una volta, mica farebbe loro male… E’ che se si allenano marcandosi tra loro… stiamo freschi! Per quello probabilmente dicono che le cose in allenamento vanno bene… Si allenano con antagonisti che poi il sabato successivo non sono purtroppo i loro avversari… ma sono i loro compagni!

        Io, ripeto, non trovo 4 difensori validi che abbiano giocato assieme tra loro nel Vicenza degli ultimi 12 anni. Se mi si dice che prenderesti adesso Pesoli come rinforzo, a me cadono le braccia. Io preferirei invece dei giovani della Primavera, tirati su da un qualcuno che li facesse giocare a uomo nel loro campionato, e che man mano venissero visionati dall’allenatore della prima squadra, che potrebbe inserirli nell’organico con ben altre prospettive. Purtroppo mi dicono che fare una cosa così è improponibile, oggigiorno. Peccato. Cinque anni e andrebbe tutto a posto, con le casse della società belle gonfie per acquistare le ciliegine da mettere su una bella torta già gustosa, oltretutto.

        So che se mister Cagni legge queste righe dirà (lo penserà sicuramente) che sono un disfattista e che la situazione a Vicenza è così anche perchè qui c’è questo clima “grazie” alle persone “negative” come me. Pazienza. Io sono purtroppo assistito dalle statistiche impietose delle stagioni passate, e posso far riferimento solo su quelle. Ma non sono nessuno, l’allenatore è lui e lui sa sicuramente meglio di me cosa bisogna fare in questi frangenti. Anzi, lo sa lui e io non lo so proprio. Resto estasiato (sempre senza ironia, anzi, con sincera ammirazione) dalla sua incrollabile convinzione di salvezza, nel suo vedere cose positive anche in questo marasma assoluto che si trascina da troppo tempo. Secondo me purtroppo, manco si fanno i playouts, Siamo già 4 punti dietro a Empoli e Livorno che hanno una gara da recuperare (anzi, il Livorno ne ha mezza, ed è avanti 2-0, l’Empoli deve giocare con l’Albinoleffe, che abbiamo battuto anche noi ed è già spacciato). Ma qui ‘sta faccenda dei 5 punti tra la quart’ultima e la quint’ultima pare se la siano scordata tutti.

        • Riccardo ha detto:

          IL paragone sulla juve era per farti capire che con gli STESSI uomini che l’anno scorso erano scarsi , quest’anno sono la migliore difesa..!! Devi ancora spiegarmelo come mai, visto che tu dici che una squadra si costruisce dalla difesa, casomai dal centrocampo, quest’anno la juve dovrebbe essere settima come l’anno scorso! Comunque se vuoi ti porto il paragone Novara,che con Tesser aveva la peggior difesa, arrivò Mondonico e mi pare subì 2 gol in un mese. IL calcio come ti ho già detto non è una scienza, e se tu te la prendi solo con la difesa del Vicenza sarebbe riduttivo secondo me, dopo ognuno la vede a modo suo per carità . Tu parli dei gol subiti. colpi de bauco ecc. ma per esempio il gol di Soddimo col Pescara, guarda chi perde il pallone a centrocampo!? te lo dico io: Mustacchio! Infatti lo dici anche tu che avevamo difensori forti quando avevamo una squadra equilibrata…Sarebbe troppo facile dire che i problemi del Vicenza di quest’anno siano esclusivamente difensivi, parliamo degli attaccanti se vuoi. Abbruscato è da Natale che offre prestazioni insufficenti, Paolucci mi chiedo come abbia fatto giocare in seri A… Maiorino secondo me ci andrà bene il prossimo anno in C, perchè quello è il suo valore. Come vedi brilliamo di forma anche in attacco !! Sarebbe da chiedersi se nelle stanze di via schio c’è tanta qualità o competenza perchè i giocatori che arrivano , che noi critichiamo tanto, sono figlie di scelte fatte da altri!

  24. Riccardo ha detto:

    Alla vigilia della partita leggo in formazione sul Gdv, i nomi di Brighenti, Bianco, Baclet… ecco appunto subito smentito. Non saprei dire chi dei tre è il più scarso!!! Facciamoci del male allora.. GOD SAVE THE LANE!!

  25. Alberto ha detto:

    Salve mister. Ho appreso ieri che è ritornato in sella qui da noi a Vicenza.Premetto che sono felice per lei e le faccio un imbocca al lupo, ne ha proprio bisogno. Spero le riesca il miracolo di salvare il mio Vicenza ma sinceramente mi aspettavo, come tanti immagino , che lei rifiutasse sopratutto per una questione di dignità, visto come è stato trattato dalla dirigenza. Mi dirà che sono un’ingenuo e sicuramente avrebbe ragione visto che alla fine non ha nulla da perdere ma tutto da guadagnare, non dovrà rinunciare al suo stipendio che è un suo diritto e se ce la farà a salvare la squadra sarà un’impresa eroica imputabile sopratutto a lei. Se invece dovesse andar male avrà molti alibi da mettere sul tavolo e nessuno giustamente si sognerà di puntarle il dito addosso per questa sciagurata stagione.Ma vede forse sono stato proprio un’ingenuo a pensare che la dignità non avesse prezzo. Con stima immutata le auguro ogni bene per il proseguio della sua carriera,che sia qui a Vicenza magari con la B e una dirigenza/squadra all’altezza o altrove.

    • Giovanni ha detto:

      Piuttosto che ringraziarlo perchè avrebbe potuto rifiutare e lasciarvi in una situazione dfficile gli dai del venduto e poi aggiungi”con stima immutata”.Io non vi capisco,credo lo faccia anche per aiutare la squadra di una tifoseria che fin ora gli ha dimostrato grande affetto.
      Faccio il mio in bocca al lupo al mr per il “nuovo”incarico.

    • gino ha detto:

      mister cagni non dovevano mai esonerarla…..a questo punto con una classifica ormai compromessa non so se ci sia qualcosa ancora da salvare….le faccio un grande in bocca al lupo per queste partite alla guida del vicenza.comunque vada ancora grazie

  26. A ha detto:

    Mister solo olio di ricino e manganello con quella massa di invertebrati! Spieghi Lei a quei 4 fannulloni che cosa significa LANEROSSI VICENZA…contiamo solo sulla sua carica ! Forza ci salvi…il popolo biancorosso gliene sarà riconoscente! A

  27. Riccardo ha detto:

    Oggi mister Cagni ha scritto sul Gdv che giocheranno solo chi ha più voglia! Condivido in pieno, il problema è che non ne vedo tanti di giocatori vogliosi… Ora volevo estendere un sondaggio tra noi tifosi che amano questa maglia e che magari possa essere anche da spunto per il nostro mister su quali realmente siano i giocatori che abbiano la convinzione e la tenacia per tentare questo mezzo miracolo, perchè di questo si tratta ahimè… Secondo me la spina dorsale della squadra dovrebbe essere FRISON, MARTINELLI, RIGONI, ABBRUSCATO. Di questi ci girerei attorno AUGUSTJN,TONUCCI GIANI, SOLIGO,BOTTA,GAVAZZI,PINARDI, MUSTACCHIO e PAOLUCCI. Metterei anche Zanchi e Bastrini però adesso sono infortunati. Per il resto non vedo altro materiale umano per fare l’ IMPRESA!! Se penso ai vari Brighenti, Bianco, Bachlet ,Paro, beh allora meglio mollare subito… Che ne pensate?? SEMPRE FORZA VICENZA!

  28. Andrea ha detto:

    Salve mister, l’ultima volta che ho scritto nel suo blog Lei era appena stato esonerato (il Vicenza ha giocato in casa contro il Grosseto). Speravo per il bene del Lane che Beghetto potesse fare bene, ma non nascondo il mio scetticismo fin dalle prime battute di questo cambio in panchina anche se la sua ultima partita di Varese mi aveva lasciato parecchio perplesso e sicuramente dopo quel tipo di non prestazione qualche analisi andava fatta.
    Lei avrà sicuramente visto altre volte la squadra (non dica di no perchè non ci credo) che ha alternato alcune prestazioni decenti (poche per la verità) ad altre sconfortanti, sulla falsa riga di quella di Varese. Penso che ora come ora l’obiettivo più ambizioso sia quello di raggiungere la salvezza passando dai playout, cosa difficilissima visto che la squadra è molle e impaurita solo per usare aggettivi non offensivi. Stà a Lei tentare di sovvertire il destino di una stagione nata male e proseguita ancora peggio. In bocca al Lupo anche se io ci credo poco!

  29. Luca ha detto:

    Io non so, caro Mister, se lei sia un pazzo o un masochista. Di certo è un gran Signore. Ero sì convintissimo che l’avrebbero richiamata (e quando ho sentito dell’abiura di Cassingena a favore di Masolo ne ho avuto la certezza, in società si erano creati la giustificazione ‘ideale’ per rimangiarsi le decisioni, come troppo spesso hanno già fatto…), ma ero altresì convinto che Lei li avrebbe mandati tutti a quel paese con una grassa risata, come era sacrosanto fare.
    Invece Lei no. Lei torna invece a lavorare con noi. Anzi, “per” noi: per noi tifosi, intendo. Ma praticamente senza speranze, visti i difensori allucinanti e il terrore che pervade ogni nostro giocatore offensivo. Senza speranze anche se per qualche congiunzione astrale imprevedibile il Suo Vicenza vincesse a Pescara. Senza speranze perchè purtroppo in campo non ci va Lei, caro Mister, e anche se raggiungessimo per miracolo i play-out… come potremmo prevalere in 2 partite contro Ascoli, Empoli, Crotone, Cittadella, Livorno o chiunque altro a parte l’Albinoleffe? Non esiste proprio…
    Quindi, da tifoso del Lane disilluso da oltre 10 anni di campionati obbrobriosi e tutti uguali nella mediocrità, mi auguro solo che, non so come (ma La prego di trovare un’idea geniale per farlo!) in questa assurda stagione, Lei riesca nell’impresa di salvare Sè stesso e il Suo operato senza salvare questo penoso Vicenza che non merita altro che di sprofondare in terza serie.
    Non scordi alla fine, se potrà, di farci sapere quali motivi l’hanno indotta a dare ancora un bacino affettuoso ad una donna brutta, antipatica, altezzosa ed indisponente come la nostra società sportiva Vicenza Calcio odierna.
    Ancora complimenti per la Sua signorilità, chapeau!

  30. Paolo ha detto:

    Purtroppo ero stato buon profeta a suo tempo, quando dissi che avrebbero richiamato il SIGNOR CAGNI!!! Perchè così bisogna chiamarlo, questo appellativo invece non si addice molto ai nostri dirigenti che ancora una volta si sono smentiti da soli… lasciamo perdere và. Mi dispiace invece cantare fuori dal coro ma penso che ormai il destino o la strada per li Lane sia segnata, se poi però verrò smentito sarò il primo ad essere contento. Carissimo mister le faccio un in bocca al lupo grande così, e che comunque vada lei da questa faccenda ne è già uscito a testa alta. Salve e sempre FORZA VICENZA!

  31. marco de munari ha detto:

    Si porta dietro qualche rancore? : “Nessun rancore, non voglio vendette. A me interessa il bene del Vicenza. Cercheremo di salvarci”.

    Grazie Mister!

  32. Jacopo Caldin ha detto:

    Vai Gigi siamo tutti con te,dal primo all’ultimo tifoso ti sosteniamo sempre!
    Fai come hai sempre fatto,grazie di avere accettato di nuovo il Vicenza,sei l’unico che può fare qualcosa..
    Una cosa,ti pregherei di provare molto Mustacchio in attacco sennò da qui a fine stagione facciamo zero gol,provalo spesso in allenamento e se l’esperimento funziona anche in partita..ma io lo vedo bene nelle accelerazioni..grazie!

  33. luigi ha detto:

    Grazie Mister per aver accettato…..l’impresa del raggiungimento salvezza è oggettivamente difficile…..certo è fondamentale fare punti a pescara . Onestamente non credo ( pur a malincuore ) alla salvezza ma dopo il suo ritorno in panca un piccola fiammella di speranza in me si è accesa .
    Un piccolo consiglio ( anche lei non ne ha bisogno ) domani non rilasci alcuna conferenza stampa ma cerchi di guardare negli occhi i calciatori che possano sputare sangue e sudore a Pescara…… .

  34. Paolo C. ha detto:

    BENTORNATO!!
    Dispiace per le settimane inutilmente perse (ed i punti lasciati per strada) con la gestione Beghetto e poi Beghetto-Zanini ma da questa società era difficile aspettarsi altro.
    Ora suoni la sveglia ai calciatori!
    Dopo l’ennesima prova inguardabile per l’impegno NON profuso e gli errori pacchiani commessi, non hanno avuto il coraggio di presentarsi ai tifosi che, dopo averli sostenuti durante la partita, volevano esternare il loro disappunto per aver perso così malamente la “partita della vita” e giustamente fischiarli. Hanno preferito “fuggire” dal Menti dopo 2 ore di attesa, rifiutando il confronto con i tifosi della Curva Sud.
    Ora Mister lei ha di fronte non una missione difficile ma una “Mission: impossible”. Comunque siamo certi che se ci sono ancora possibilità lei saprà concretizzarle.
    Come tifosi possiamo fare solo una cosa: tifare, tifare sempre per questa Nobile Provinciale ormai da anni decaduta.
    Forza Mister (e grazie per avere accettato di tornare)! Forza Lane!

  35. giorgio pivotti ha detto:

    Con il ritorno di Gigi Cagni la salvezza è assicurata sempreché il Vicenza non continui a prendere gol evitabili ed il mister non venga a compromessi con i giocatori facendo scendere in campo solo chi è in forma e dimostra massimo impegno ed attaccamento alla maglia.
    I tifosi che attendevano questa richiamata sono stati ascoltati, meritano massimo rispetto ed ogni sforzo da parte di tutti per esaudire le loro aspettative.

    • marco de munari ha detto:

      dovevano richiamarlo prima, ma ora abbiamo un filo di speranza in più!

    • Alessandro Viale ha detto:

      Grazie Mister per aver accettato questa nuova chiamata del Vicenza Calcio. Fossi stato in lei avrei mandato a quel paese quei cuattro incompetenti che governano questa societá e me ne starei rimasto a casa mia. Faccia vedere loro che si sbagliavano qualdo l’ hanno allontanata. Da tifoso sono vicino a lei ed alla squadra che ne ha molto bisogno di questi tempi. Ed alla prima conferenza stampa si ricordi di mettere al posto che si meritano quei ruffiani di giornalisti che ci troviamo inevitabilmente a leggere o ad ascoltare ogni settimana in quel di Vicenza. In bocca al lupo.

  36. marco de munari ha detto:

    Adesso qualche piccola speranza l’abbiamo, grazie Mister per essere tornato, questa dirigenza non lo meritava! E se dovesse andare male spero lei resti l’anno prossimo per una pronta risalita!!!

  37. alessandro fantin ha detto:

    salve mister sono felice nel suo ritorno sarà dura ma lei é UN COMBATTENTE…vada come vada mi é tornata un po di speranza.grazie di tutto forza lane…forza cagni…

  38. attilio ha detto:

    leggo ora nel sito del Vicenza calcio:
    torna Gigi Cagni! ( ma che direzione abbiamo!?!?!?)
    io, ai miracoli non ci credo più!
    Gigi, …….bella “gatta da pelare” !
    Fagli sputare sangue a stì “senza cuore ne’ anima”,
    e se puoi e vuoi, vendicati!… tanto non abbiamo più nulla da perdere!
    per il bene del VECCHIO LANE Le auguro un immenso :
    “in bocca al lupo” Mister

  39. stefano ha detto:

    Vorrei sapere se corrisponde a verità la notizia che mister cagni ieri è stato richiamato ma lui ha posto delle condizioni. Credo che si possa dare conferma anche se si è sotto contratto

  40. giorgio pivotti ha detto:

    Vicenza vs Nocerina 0 1: evitabile il gol di Farias.
    Paolo, riprendendo i concetti esposti a proposito dei gol evitabili e delle loro cause dirette, quelle manifestate immediatamente prima che la palla entri in rete, ti segnalo quanto segue:
    – sul tiro di Barusso dalla distanza, fuori, il difensore biancorosso che gli sta di fronte, fa opposizione fisica girandosi e scansandosi alla palla in arrivo;
    – sul destro di De Franco, due minuti dopo c’è la deviazione con la schiena, sempre casuale in questo caso girandosi, di un altro difensore biancorosso invece di fare regolare opposizione fisica frontale;
    – Merino dopo aver dribblato due avversari tira a rete con un difensore biancorosso che va a chiudere inutilmente anche lui mettendosi di fianco senza riuscire ad intercettare la palla che poi Frison in tuffo manda in angolo.
    Questi sono tre episodi di gioco in cui i difensori del Vicenza non hanno rispettato la regola della Posizione Frontale Attiva, colpa loro o di Beghetto che non l’ha insegnata e non solo da adesso?
    Venendo al gol evitabile di Farias c’è da precisare subito che la sua realizzazione è stata favorita dalla Zona e dalle sue due componenti tattiche principali che la distinguono, la linea ed il relativo fuorigioco.
    Merino con palla al piede avanza attraendo irresistibilmente i difensori biancorossi, esterno e centrale sinistro, Farias segue l’azione e s’insinua in diagonale, solo soletto, nel varco tra i due avversari per andare a ricevere il suggerimento smarcante, intelligente del compagno e infilare Frison nell’angolo più lontano.
    Farias corre verso la palla non dietro ma passando davanti all’esterno sinistro biancorosso che non lo segue fin da subito nel suo movimento diagonale; quando parte è ormai troppo tardi, in contrattempo a causa dell’attesa nell’osservazione, mantenimento della linea della zona mentre avrebbe dovuto previo controllo visivo attivo scattare con lui immediatamente, contestualmente per stringere lo spazio e soprattutto per marcarlo, cosa che è stata del tutto disattesa.

    • Paolo ha detto:

      Non voglio certo passare per un critico sig.Giorgio, e neanche insegnare il calcio visto che non sono un allenatore ma semplicemente un abbonato ventennale del Vicenza, Ieri in campo lei ha visto fase difensiva? Centrocampisti che correvano? Esterni che andavano in profondità? ATTACANTI…meglio non commentare. IL problema è uno solo non ci sono UOMINI prima che calciatori, e la serie C è il giusto responso a questa disgraziata stagione. salve

      • giorgio pivotti ha detto:

        Paolo, il tuo pensiero che condivido su come ha giocato il Vicenza contro la Nocerina non sarà da tecnico in senso stretto ma da tifoso che conosce il calcio e soprattutto la squadra da abbonato ventennale; per questo vale di più e tanto perché hai toccato l’aspetto riguardante l’impianto e l’organizzazione del gioco di squadra che sarà compito di mister Cagni registrare e mettere a punto al meglio se vuole dare una fisionomia ed una personalità forte alla squadra. Il tempo è poco ma il mister conosce bene ambiente e giocatori; questo fatto depone certo a suo favore per un pronto riscatto della squadra anche se le giornate che rimangono sono poche.

  41. giorgio pivotti ha detto:

    Vicenza vs Sampdoria 1 1: evitabile il gol di Eder.
    Si segna il pareggio in condizioni estreme con Gavazzi che resiste alla carica e in equilibrio precario manda la palla in rete e si sbagliano gol già fatti, rigore compreso, con Baclet, Tonucci, Paolucci sciupando occasioni imperdibili.
    Ci si sofferma molto su questa incapacità, non direi sfortuna, di mandare la palla in rete da parte dei biancorossi, di chi viene messo nella situazione di fare gol, come ieri, anche in maniera facile trovandosi al posto giusto nel momento giusto.
    Occorre tuttavia analizzare la partita anche e soprattutto sul fronte opposto, quello difensivo biancorosso che pur non essendo stato impegnato molto, anzi poco, ha mostrato ancora una volta quanto sia facile per gli attaccanti avversari sfruttare al meglio l’unica vera opportunità della partita. Un pareggio che sta stretto e due punti pesanti persi per l’ennesimo gol evitabile subito dal Vicenza non perché due difensori si sono girati sulla palla in arrivo come contro il Gubbio ma questa volta perché a causare lo svantaggio è stata la mancata marcatura a uomo, in senso moderno, su Eder lasciato indisturbato tra due biancorossi di colpire tranquillamente di testa beffando Frison.
    La responsabilità di questa assenza di marcatura ricade su Mustacchio che camminando si lascia sfilare davanti l’inserimento di Eder invece di stringere con la diagonale VELOCEMENTE su di lui per impedire o quanto meno ostacolare il suo colpo di testa.
    Anche se le partite da giocare sono sempre meno il Vicenza ha ancora delle chance per non retrocedere se gli attaccanti si sbloccheranno segnando un gol in più degli avversari ma c’è da dubitare, meglio, più sicuro se gol come quelli subiti da Gubbio e Sampdoria saranno evitati.

    • Paolo ha detto:

      Volevo rispondere al sig.Pivotti sui gol subiti dal Vicenza. Premesso che tutti i gol sono evitabili, dal Barcellona al Bp 93, con tutto rispetto, non riesco a capire la responsabilità di Mustacchio sul gol di Eder visto che stiamo parlando di difensori! Anche perchè subiamo un gol di testa da un giocatore che non fa certo l’altezza la sua forza, tutt’altro; che libero in mezzo a due corazzieri come Martinelli e Tonucci indisturbato insacca. Sicuramente quest’anno gol così ne abbiamo subiti, ma penso che il discorso sia più ampio e non mi soffermerei soltanto su questo reparto. Quante volte il Vicenza ha giocato con la stessa formazione? Nel periodo Cagni, che utilizzava 16-18 giocatori e forse era una squadra più quadrata, per il resto un continuo esperimento di moduli tattiche che di certo per gli equilibri di una squadra non ha portato a nessun giovamento…Penso che le responsabilità di questa stagione indipendentemente dal risultato finale siano da dividere in tanti, partendo dalla società, che cambia gli allenatori come i cd per un deejai!! Spero sig. Pivotti non me ne voglia sulla mia disamina. Salve

      • giorgio pivotti ha detto:

        Caro Paolo sono interventi come i tuoi che mi spronano a dire e, per quanto da te sollevato, a ripetere i miei concetti sui gol evitabili le cui cause studio da parecchi anni.
        Non tutti i gol sono evitabili, ci sono anche quelli imparabili che insieme agli altri forma la grande categoria dei gol, di tutti i gol in vario modo visibili e realizzabili sui campi di calcio. La distinzione dei gol in due sub categorie, EVITABILI ED IMPARABILI, l’ho già fatta e riportata anche qui aggiungendo che la loro percentuale statisticamente si può calcolare attorno al 50% per ciascuno dei due gruppi. Brevemente IMPARABILE è il gol segnato con un gesto tecnico derivante da un dribbling o da un tiro balisticamente perfetto fatto partire da qualsiasi distanza che va a finire sul sette, come pure quello conseguente ad una svista arbitrale, per precisare solo due casi tra gli altri che riguardano tale genere di gol imparabili.
        EVITABILI sono quei gol le cui cause hanno uno stesso denominatore comune, sempre le stesse, similari e ripetitive, che, un volta individuate, possono essere eliminate adottando, trovando ed applicando gli opportuni accorgimenti, correttivi tecnico tattici.
        Le cause sono: difendente che si gira sui tiri contro diretti in porta, vedi Martinelli sul gol del pareggio immeritato del Pescara e nei passaggi terminali tra avversari, invece di rispettare la Posizione Frontale Attiva oppure attaccante che segna per non essere stato correttamente marcato stando nella giusta presa di posizione, aggiungo io previo controllo visivo attivo nella Difesa Elastica a uomo in senso moderno, per effetto della Zona e delle sue prerogative tattiche ben note, dalla linea, al fuorigioco, dall’attacco alla palla, al portatore ai punti di riferimento di cui occorre tener conto, palla, porta, compagno avversario.
        Di questi gol EVITABILI il Vicenza quest’anno ne ha presi veramente tanti da condizionare il suo campionato perdendo partite e molti punti, al di là di altri fattori societari e di formazioni in continuo cambiamento.
        Meglio se l’attacco gira ma se la palla latita ad entrare in rete almeno la difesa deve essere in grado di prevenire certi gol, appunto quelli evitabili, che portano alla sconfitta, ai pareggi e ai punti persi.
        Quanto all’episodio del gol di Eder forse mi sono lasciato trarre in inganno dalla sintesi del telecronista Rai che ha detto che Eder segna saltando in mezzo tra Mustacchio e Tonucci mentre in realtà come hai segnalato si tratta non di Mustacchio ma di Martinelli, a sinistra guardando le immagini, che ad ogni modo è lui a commettere l’errore di camminare, di lasciar sfilare, di non chiudere velocemente la diagonale su Eder.
        Ben vengano osservazioni come la tua altro che volermene anche perché, in questo caso, parliamo del Vicenza che, torno a dire, senza questi gol evitabili nelle partite che rimangono ha maggiori garanzie di salvezza, se poi l’attacco si sblocca tanto meglio.

  42. giorgio pivotti ha detto:

    Mi sembra pertinente ed opportuno riportare qui un estratto del mio commento apparso oggi sul GdV a proposito dei gol evitabili presi dal Vicenza ultimo quello subito dal Gubbio.
    …Riparto dal pareggio di sabato scorso contro il Gubbio puntando subito il dito sul gol segnato da Obiora.
    Un gol come tanti altri che il Vicenza ha subito manifestando in difesa le stesse, qui più volte da me rimarcate, cause da cui è dipeso, anch’esso evitabile se errori di tattica individuale non continuassero ad emergere sistematicamente, regolarmente senza che nessuno dello staff tecnico biancorosso riesca a rilevarli e a correggerne l’esecuzione per eliminarli al meglio.
    …Non si possono buttare al vento due punti preziosi ed altri analoghi per derivazione persi in precedenza, vedi Martinelli contro il Pescara in casa, perché i difensori del Vicenza continuano a girarsi costantemente sui tiri contro diretti in porta o sui passaggi terminali tra avversari lasciando scorrere, sfilare la palla senza rispettare la posizione frontale attiva con regolare opposizione fisica.
    Infatti, sul tiro dalla distanza di Obiora sono due i difensori biancorossi che vanno in opposizione fisica per cercare di ribattere o deviare il tiro fuori dello specchio della porta, entrambi però commettono l’errore sulla palla in arrivo di girarsi, allungano la gamba sbagliata in maniera rigida, legnosa, scoordinata mostrando la schiena al battitore mentre avrebbero sicuramente intercettato il tiro se fossero rimasti in posizione frontale e attiva evitando il gol e di fare brutta figura a Frison.
    …Non vedo altre alternative alla retrocessione se il Vicenza subirà ancora gol evitabili simili o per mancata marcatura individuale dell’attaccante di riferimento per effetto della zona; se non vuole buttarsi la zappa sui piedi Beghetto non può rimanere indifferente ma far tesoro di questi consigli tattici se lo ritiene opportuno.

  43. Paolo ha detto:

    Salve mister è da un pò che non le scrivo, ma mi sembrava giusto dopo il suo esonero. Volevo chiederle gentilmente un suo pensiero su quello che è accaduto sabato a Pescara. Personalmente sono ancora scosso, forse perchè Mario ha giocato quì a Vicenza due stagioni e mezza. Un ragazzo meraviglioso molto umile e riservato. Ma in questi giorni sui giornali si da ampio risalto sui giornali su questo fatto, anche esagerando, e a me da fastidio un pò sinceramente. Bisognerebbe chiedersi se Mario fosse contento di tutto questo, propio per la riservatezza che aveva..

    • gigi ha detto:

      Sono daccordo sul fatto che si è esagerato. Oggi la fidanzata ha detto”basta dare le immagini sull’incidente”. Basterebbe seguire questo desiderio per fare il giusto.

  44. alessandro fantin ha detto:

    anche noi tifosi da inizio stagione avevamo intuito dei problemi che ora sono diventati grandissimi.qui si respira rassegnazzione.. la ringrazio di aver allenato la mia squadra del cuore…tengo sempre la speranza di rivederla in panca al menti e le aguro tutte le fortune possibili.

    • gigi ha detto:

      In bocca al lupo a voi ne avete bisogno.

      • Alberto ha detto:

        Buonasera Mister, è da così tanto che tifo Vicenza che l’ho ammirata al Menti più da avversario che da nostro allenatore, sempre apprezzando il suo lavoro. Penso che abbia visto l’ultima prestazione contro la Juve Stabia e non sia neanche il caso di commentare. Diciamo che con il cambio di panchina si è portato l’allenatore all’altezza della squadra… La cosa che mi stupisce è che anche dopo lo spettacolo indegno di Sabato una certa parte della tifoseria e della stampa la accusi di non aver preparato atleticamente i giocatori e le contesti alcuni errori tecnici. Molti di quelli tra l’altro che si proclamano contro l’attuale dirigenza. Un mistero in più di questa disgraziata stagione… Mi auguro che nel caso (temo remoto) in cui il Vicenza si salvasse qualcuno abbia la riconoscenza di ringraziarla visto che ormai è matematico che a fine anno più della metà dei punti li avremo fatti con Lei. Io sarò il primo!!
        La saluto con simpatia.
        Alberto

        • gigi ha detto:

          Quella della preparazione è proprio una bufala. Anche se ne fossi responsabile, in 5 settimane qualsiasi preparatore avrebbe messo a posto le cose. Purtroppo chi parla di preparazione non sa di cosa parla. A Vicenza,poi,ci sono giornalisti che,non essendogli simpatico perchè qualche volta li ho cazziati,sono di parte e cercano di screditarmi. Fortunatamente non sarò giudicato da loro ma dal lavoro che ho fatto e alla fine si vedrà benissimo sperando con il Vicenza salvo.

          • Alberto ha detto:

            Grazie Mister della risposta. Se io fossi allenatore di questo meraviglioso sport che è il calcio (lo sono stato solo di bambini) non parlerei mai con un giornalista… quindi è evidente che non potrei mai esserlo! Non parlerei mai con un giornalista nemmeno se fossi un politico o un magistrato, si figuri che carriera che potrei avere… Da tifoso dispiace sentire spesso la sgradevole sensazione che a volte i giornalisti decidano più degli allenatori! Il suo lavoro si è già visto nei punti che ha portato… purtroppo quelli che mancano non dipendono più da Lei e da quando è stato sciaguratamente sostituito ne sono arrivati solo 4 contro le ultime due in classifica…. forse ci riuscivo anch’io con i miei bimbi!

  45. opportunita e orgoglio:

    singor cagni, buongiorno,la situazione e’ a dir poco disastrosa come lei avra visto. sono sicuro che dopo gubbio la verranno a cercare.si sono presi i cosiddetti 7 giorni ma e’ scritto che beghetto ridia le dimissioni. lei solo sa la verita di cosa e’ successo in quei maledetti 3 mesi di inizio anno. solo lei puo rimettere a posto le cose. con la speranza abbia individuato cosa ha sbagliato. credo che se lei accettera mettendo da parte il suo giusto orgoglio e salvera il lanerossi vicenza dalla scomparsa dal panorama calcistico nell’anno dei suoi 110 rientrera prepotentemente in gioco per dirigerlo anche il prossimo anno in b con una nuova dirigenza dando nuovo vigore alla sua gia ottima carriera di allenatore. non si faccia sfuggire l’occasione! la vita da e toglie. credo che a breve le ridara questa opportunita. cassingena e’ al capolinea, lei non e’ piu giovanissimo, la prego, lo faccia per lei, lo faccia per noi. ritorni! cordialmente, grazie se valutera quanto le scrivo. un appassionatissimo tifoso del lanerossi vicenza che ora vive in brasile e che gia le ha scritto. e se sara cosi viri su un 433 da qui fino a fine stagione, punti su gavazzi che ha molta voglia e ora anche gamba. metta in dualismo paolucci e abbruscato. lanci questo possebon, non e’ possibile che uno che ha giocato nel manchester united sia piu brocco di questi. frison, si provi questo brighenti nel suo ruolo, martinelli, zanchi o giani, bastrini o pisano, a centrocampo rigoni , botta o soligo, possebon o paro, davanti a destra bariti o pinardi, a sinistra gavazzi appunto o mustacchio. tolga questa confusione a sti ragazzi con un modulo fisso e stop. se mi permette la mia opinione. grazie. buona pasqua andrea morello

    • gigi ha detto:

      Non sò se mi chiameranno e se lo faranno ti prometto che valuterò la situazione. Anche a me dispiace molto quello che è successo ma,a parte gli errori tattici che avrò sicuramente fatto,penso sia l’unico che in questa annata disperata abbia capito qualche cosa. Se fossi richiamato e decidessi di non accettare non sarebbe sicuramente per orgogoglio.

      • ci sta insomma dicendo fra le righe che se la richiameranno non accettera. mi spiace …. ma ora c’e’ cunico che e’ un’altra persona rispetto a cassy….insomma forse potrebbe cambiare tutto anche a livello di ambiente. comunque grazie. sono sicuro che da stasera ricomincera’ il walzer ….cordiali saluti

  46. alessandro fantin ha detto:

    salve mister cagni sono un tifoso del vicenza da quando se ne e andato le cose vanno malissimo. la stimo molto come uomo e allenatore. la prego di prendere in considerazione in un eventuale chiamata della societa x salvare 110 gloriosi anni del lane..la societa non merita nulla ma noi tifosi ci meritiamo altro.speriamo in un suo ritorno.saluti alessandro fantin

  47. attilio ha detto:

    “La società ha toppato. Mi ha riferito che i giocatori non mi volevano più ed invece gli stessi mi hanno chiamato per esprimere la loro solidarietà nei miei confronti. Si saranno lamentati davvero in pochi se è realmente così. Mi dispiace che ieri il Vicenza abbia di nuovo perso e spero che si salvi”.(sic!)
    Mister Cagni,
    Ora, hai toppato tu.
    Baldini, 8 gare 3 punti:esonerato.
    …. gran signore!, è rimasto zitto.
    il tuo Girone di ritorno,…. 8 gare 3 punti….!!!
    non lasciarti trascinare dalle beghe vicentine!
    ricorda!!!:….. sei ancora …….”STIPENDIATO” dal Vicenza!
    senti che dice Somma…..
    cordialità

    • gigi ha detto:

      Imparate a sapere se le cose vengono dette veramente dall’interessato e come vengono scritte.I conti li fai male perchè,impara,io ho fatto 21 partite 26 punti questo è il conto giusto. E’ come se tu dicessi che il Mlian ha fatto 1 punto nelle ultime 4 gare. Somma è un “COLLEGA”che forse dovrebbe imparare a essere corretto senza avere scopi PERSONALI,ve lo raccomando ad allenare il Lane. Lo stipendio,per etica professionale,vorrei guadagnarmelo sul campo ma se non mi viene permesso non è che devo rinunciarci è un mio diritto.

  48. Paolo ha detto:

    Concordo in pieno con te Andrea sul fatto che la società possa richiamare Cagni. Anch’io l’avevo già sottolineato ancora prima della sconfitta con il Grosseto, e ne sono ancora convinto. Primo perchè adesso ci aspetta un calendario a dir poco in salita,secondo perchè come dici tu questa società è recidiva nel richiamare allenatori già esonerati. Sulla partita di ieri la cosa che secondo me proccupa è che questi giocatori non ci sono più con la testa. L’esempio c’è stato quando verso la fine della partita un pallone innocuo diretto verso Frison, Martinelli prima la difende con il corpo, dopo ci ripensa e la tocca per il portiere( gia in uscita) rischiando un clamoroso autogol. E parliamo di uno esperto come Martinelli… Io dico sempre che se vengo smentito sono il primo ad essere contento, infatti auguro a Beghetto di vincere i due derby o almeno uno perchè sennò quest’anno sarà una lenta agonia verso la…

  49. giorgio pivotti ha detto:

    Di nuovo un errore di tattica individuale condanna il Vicenza commesso ancora da Martinelli che sul tiro a girare di Alfageme si oppone fisicamente girandosi in avvitamento con allungo della gamba sbagliata la destra al posto della sinistra.
    Analogo atteggiamento non corretto l’aveva commesso nella partita contro il Pescara dando l’immeritato pareggio alla squadra di Zeman con una delle sue solite girate quella volta sul tiro di Soddimo con deviazione in rete.
    Beghetto ha parlato di una prestazione d’impegno e di grande buona volontà della squadra incoraggiante per il prosieguo del suo lavoro anche se partito con il piede non giusto.
    Però per non prendere gol evitabili causati dalla zona, meglio sostituirla con una marcatura a uomo moderna, e dal mancato rispetto della posizione frontale attiva Beghetto allo scopo di cautelarsi, proteggersi di più in difesa sarebbe dovuto stare attento fin dalla sua prima partita d’esordio, semplicemente raccomandando ai suoi di non girarsi sui tiri contro e di marcare a uomo dentro o nelle vicinanze dell’area di rigore. Per fare questo è sufficiente meno di una settimana come quella che ha avuto a sua disposizione dopo l’uscita di mister Cagni; se non lo ha fatto significa che per varie ragioni non ha preso in considerazione tali aspetti di tattica individuale e di reparto.
    Quanto al comportamento di Martinelli sul gol evitabile di Alfageme occorre osservare il movimento delle sue gambe che sono entrambe verso l’esterno quando viene puntato come fanno di solito molti difensori per portare il dribbling dell’attaccante dalla parte più sicura che si vuole a mio avviso anche qui sbagliando, colpevoli le scuole calcio che lo insegnano ai giovani calciatori con una logica tutta da dimostrare; naturalmente Alfageme non abbocca all’invito, tocca d’esterno destro la palla con cambio di direzione del dribbling verso l’interno; in quel preciso istante per un attimo Martinelli si trova frontale all’avversario solo che invece di spostarsi lateralmente rimanendo in quella posizione per fare regolare opposizione fisica con la gamba sinistra allargata tentando d’intercettare il tiro, compie una rotazione del corpo di 180 gradi in senso antiorario, perde attimi preziosi arrivando fuori tempo nell’opposizione fisica al tiro per giunta con la gamba sbagliata, la destra.
    PS – Quanto a Cittadella vs Pescara 1 2 disastrosa la difesa della squadra di Zeman graziata dagli attaccanti di casa che lasciati liberi a causa della difesa a zona, sciupano occasioni incredibili; alla fine vince ma non per una tattica di gioco offensivo voluta dall’allenatore ma semplicemente per due tiri dalla distanza di cui il secondo imparabile.

  50. Andrea ha detto:

    Anche oggi contro il Grosseto (che non mi ha certo impressionato), siamo stati inguardabili. Abbiamo giocato gli ultimi 25 minuti in superiorità numerica senza produrre nessun tiro sullo specchio della porta avversaria.Ormai vedere giocare il Vicenza è di una depressione tale! Io non so Mister cosa possa essere successo tra lei e la squadra per aver spezzato quella sorta di incantesimo durato fino alla sosta di Natale, ma quello che sembre certo è che questo gruppo è composto da molti elementi privi di attributi. Certi giocatori sono irriconoscibili e alcuni di quelli in prestito o in scadenza di contratto, sembrano già avere la testa altrove.
    Sono seriamente preoccupato anche se non ancora del tutto rassegnato. Ho la senzazione, che a Beghetto verranno concesse altre 1-2 partite massimo, e nel caso non ottenga risultati, ci sia la possibilità che la richiamino. Questo lo affermo, perchè nella gestione Cassingena, questo è già successo altre volte (Viscidi-Bellotto-Viscidi e Maran-Sonetti-Maran dopo solo tre giornate).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: