Il bagaglio utile


211056790-f6df3ceb-6ce8-4257-9cbe-b60edf9bc61c

Scusate il ritardo, ma gli obblighi contrattuali con la Sampdoria mi impedivano commenti sul campionato.

Oggi, però, guardando Udinese-Napoli mi è venuta una considerazione calcistica che non credo creerà problemi di suscettibilità da parte dei miei “datori di lavoro”.

All’Udinese arriva un allenatore (Gigi De Canio) che nella preparazione della gara con il Napoli decide di fare marcare “a uomo” Jorginho da parte della seconda punta e, nella fase offensiva, attaccare le fasce laterali con lanci e cambi di campo per cercare l’uno contro uno e riuscire a crossare.

Nel progetto della verticalizzazione e il cambio campo c’è stata la seconda fase, immediata, di accorciare e attaccare sulla seconda palla.

Niente possesso palla? Ma dai!!! Allenatore antico?

No pragmatico e conoscitore di tutti gli aspetti del calcio.

E’ stata, purtroppo, anche la settimana della morte di Johan Cruyff che “ha permesso ai pù giovani” di vedere come giocava sia l’Ajax che l’Olanda degli anni 60.

Magari qualcuno si sarà stupito di vedere che si faceva il pressing, il fuorigioco a metà campo e che si giocava a tre tocchi, ah! E che gli attaccanti erano i primi difensori.

Il settore giovanile costruiva, al proprio interno, i propri campioni con organizzazione sia tecnica che di progettazione con allenatori e strutture adatte.

Tornando alla partita sopra citata se il risultato non fosse stato positivo Gigi sarebbe stato tacciato per “difensivista e antico” quando , invece, ha fatto quello che un allenatore esperto sa fare in riferimento alla forza della propria squadra ma, soprattutto, all’umiltà di sapere giudicare la differenza delle forze in campo.

Questo fanno l’esperienza e la CONOSCENZA COMPLETA DELLA MATERIA.

Non è certamente un articolo polemico perché non è nelle mie intenzioni, ma una considerazione di quello che sta avvenendo nel nostro calcio.

Abbiamo giovani allenatori di grande qualità e conoscenza del calcio ma troppo legati alle mode e al non voler fare la scalata al successo professionale un gradino alla volta.

Gigi Cagni

Annunci

4 Responses to Il bagaglio utile

  1. Corrado ha detto:

    Il cholo Simeone è un allenatore moderno con metodi antichi secondo me. Eppure ha portato il suo Atletico in finale di Champions due volte negli ultimi tre anni…Ci sono gli amanti del bel calcio e quelli del calcio operaio..diciamo così. D’altronde quella volta che gli inglesi hanno inventato il calcio non penso si siano preoccupati di scrivere che occorra giocare bene e fare spettacolo..avranno detto che bisogna buttare la palla in porta…Sembrerà banale, ma anche “non giocando” bene si possono ottenere ottimi risultati. Se ti riescono entrambe le cose, beh allora hai anche grandi giocatori in rosa..sicuro! Quindi fare calcio vuol dire tutto e niente…ogni allenatore si basa sul proprio materiale a disposizione umano e tecnico. E la bravura di un allenatore sta propio nel mettere insieme una SQUADRA che sappia essere unita e coesa sempre!

    • overg50 ha detto:

      Oggi l’allenatore è anche il leader della squadra e quindi è ancora più difficile. Riguardo al gioco penso che tutti gli allenatori preparati sappiano cosa vuol dire giocare bene. La differenza la fa l’allenatore che “non obbliga a essere spettacolari” se non ne hai le capacità. Purtroppo, oggi, le mode hanno fatto diventare il calcio, oltre che poco divertente, scarso di contenuti.

  2. overg50 ha detto:

    Hai interpretato nel modo giusto quello che volevo dire. Non esiste il modo giusto per vincere. L’ allenatore bravo ,secondo me, e’ quello che fa esprimere al meglio la propria squadra in riferimento alle qualità’ dei propri giocatori. Per fare questo devi avere la conoscenza completa dei sistemi di gioco e non seguire le mode, ciò che, invece, io sto vedendo.

  3. carlo sarpero ha detto:

    buongiorno mister,condivido sull’analisi effettuata per la partita di Udinese Napoli,mi ha colpito sopratutto la ricerca sistematica del cambio campo sul lato debole del Napoli che faticava ad accorciare e difendere.Comunque l’Udinese non ha aspettato chiusa in difesa,la posizione del baricentro medio della squadra è stata molto alta,certo ha svillupato il suo 44% di possesso palla piu’ nella sua metà campo che in quella del Napoli,ma giocando con la ricerca del cambio campo è logico questo dato,ha corso 6 km in piu’ del Napoli,ha tirato di piu’,per fare questo non solo lavorava con la seconda punta su Jorginho ma alzava una delle due mezzali per recuperare palla dalla fonte di gioco del Napoli…Non ho visto un Udinese difensivista…Sul resto del articolo ho un opinione differente,Sarri e Di Francesco lo scorso anno hanno dimostrato di poter raggiungere l’obiettivo giocando un calcio propositivo,ragionato,di “possesso palla” come lo chiama lei.Quest anno Giampaolo ha continuato…Io credo che se i principi e le idee dell’allenatore se vengono recepite,e seguite dai tuoi giocatori non si debba per forza fare un calcio di ripartenza e di seconde palle se sono una squadra con i valori minori….Certo devi essere bravo a farle recepire e condividere ai tuoi giocatori…Abbiamo visto vincere la serie B dal grande mister Castori con questa metodologia,ma abbiamo visto vincere anche squadre con calcio ragionato,propositivo ed europeo…In europa ci insegnano che il calcio sta cambiando,senza le etichette del difensivista e dell’offensivo…nei settori giovanili dovrebbero tutti lavorare cosi,perchè aumenta anche le capacità tecniche,e l’autostima ed il coraggio di giocare la partita,e non la paura di perderla…il risultato deve passare in secondo piano nel contesto dagli allievi in giu,spazio alla fantasia,spazio alla tecnica…per imparare il “calcia e accorcia” c’è sempre tempo…Buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: