FACCIAMOLO!

16 luglio 2012

Titolo della Gazzetta “Gioielli anticrisi, la serie A deve puntare sui giovani”.

Anche quest’anno si inizia con i buoni propositi, poi???

Negli anni passati stessi discorsi sia per i giocatori che per gli allenatori con la solita conclusione, un numero imprecisato di bluff di stranieri e più di 40 allenatori cambiati fra A e B (senza quelli della Lega Pro).

Sono curioso di vedere cosa succederà quest’anno.

Perché devo essere così pessimista?

Sarà perché siamo un paese che ha mille risorse di tutti i tipi ma non siamo capaci di sfruttarle?

Sarà perché conosciamo perfettamente le soluzioni ma nessuno inizia a metterle in pratica perché si aspetta sempre che lo faccia l’altro?

A me non interessa quali siano stati i veri motivi per cui il Milan ha venduto due prezzi pregiatissimi, mi piace pensare che sia vero che lo ha fatto per il Fair Play Economico e che abbia aperto la strada per un futuro di serietà del nostro calcio sia economica che di tipo organizzativo-strutturale.

Se non prendiamo al volo questa occasione rimarremo ultimi in questa Europa che sta cercando la soluzione giusta a tutti i problemi.

Lo so che non siamo abituati a PROGRAMMARE a lungo termine perché abbiamo la cultura del tutto e subito, ma le culture si possono cambiare, anzi, questa è l’occasione giusta per farlo.

Se perdiamo questo treno diventeremo come il terzo mondo.

E’ da molto tempo che dico che bisognerebbe fare un anno senza retrocessioni e promozioni  trovando un meccanismo per non pesare economicamente sulle società virtuose e, nel contempo, eliminare quelle che non possono mantenere la categoria.

Già entro il 2014 si dovrà, comunque, arrivare al pareggio per rimanere nelle regole del fair play, quindi è l’occasione giusta per tornare ad essere il campionato più bello del mondo con una base strutturale solida per il futuro dei nostri giovani allenatori e calciatori.

Da quanti anni si dice “Investiamo sui settori giovanili”? Facciamolo!

“Nelle società professionistiche non RISPARMIAMO sugli allenatori che devono crescere questi giovani con tutti i criteri adatti a fare i professionisti”. Facciamolo!

“Costruiamo stadi adatti a un calcio spettacolare”. Facciamolo!

“Programmiamo le stagioni future senza fibrillazioni e isterismi” (mi riferisco ai presidenti e alle Federazioni)”. Facciamolo!

“Impariamo ad essere leali nei principi della sportività e dell’etica con comportamenti che siano consoni a questi principi (il riferimento non è soltanto ai professionisti ma anche ai tifosi a cui non interessa tanto COME si vince ma VINCERE)” Facciamolo!

“Insegniamo ai nostri calciatori il vero valore della maglia e quanto siano importanti i loro comportamenti per l’esempio che danno ai giovani”. Facciamolo!

“Stampa e televisione ISTRUISCANO al calcio giocato e non alla polemica non costruttiva che esaspera gli animi.

Facciamo che siano i giornalisti PROFESSIONISTI  a divulgare tutte le notizie specifiche”. Facciamolo!

“Iniziamo dalle scuole primarie a incentivare ogni tipo di sport e insegnare la cultura della lealtà sportiva”. Facciamolo!

Chissà quante altre idee e proposte possono essere inserite in questo contesto.

Fatele!

L’importante è che abbiano lo scopo di salvaguardare lo sport più amato in Italia ma anche la cultura di tutti gli sport nazionali.

Gigi Cagni